lunedì, 15 Aprile 2024

Sanremo 2023, Blanco assolto per la distruzione del palco al Festival: la decisione del Gip di Imperia

Nel provvedimento si legge che la rabbia di Blanco è stata scatenata da un malfunzionamento dell'impianto audio, che rischiava di compromettere la sua esibizione. Il Codacons presenterà un'istanza al presidente del Tribunale e alla Cassazione, chiedendo il riesame del provvedimento.

Da non perdere

Il Giudice per l’udienza preliminare di Imperia ha assolto Blanco per il caso del palco distrutto durante la sua esibizione all’Ariston nel corso del Festival di Sanremo 2023. La decisione del Gip conferma quanto stabilito dalla Procura, rigettando l’opposizione presentata dal Codacons, associazione che aveva denunciato il cantante per danneggiamento.

L’indagine era nata dalla denuncia del Codacons, ma il Gip ha respinto la richiesta di proseguire le indagini su Blanco. Nel provvedimento si legge che la rabbia di Blanco è stata scatenata da un malfunzionamento dell’impianto audio, che rischiava di compromettere la sua esibizione. Il contesto di forte tensione della gara canora sanremese, decisiva per la carriera dei cantanti coinvolti, ha reso comprensibile, se non giustificabile, la sua reazione.

Il Codacons ha tuonato contro la decisione del Gip, evidenziando che Blanco non partecipava alla gara canora ma era presente solo come ospite del Festival, il che, secondo l’associazione, aggrava il suo comportamento. Inoltre, il Codacons ha criticato il fatto che il Sindaco di Sanremo non abbia intrapreso azioni legali contro l’artista, nonostante le dichiarazioni sul presunto danno di immagine per la città. L’associazione presenterà un’istanza al presidente del Tribunale e alla Cassazione, chiedendo il riesame del provvedimento.

La decisione del Gip di assolvere Blanco ha quindi suscitato controversie e promette di alimentare ulteriori dibattiti sulla responsabilità dell’artista e sulle conseguenze del suo comportamento durante l’esibizione al Festival di Sanremo.

Ultime notizie