domenica, 14 Aprile 2024

“Fa**lo ci siamo anche noi”, Il rap degli Assalti Frontali canta la resistenza dei bambini di Gaza

La nuova canzone degli Assalti Frontali è dedicata alla resistenza dei bambini e delle bambine di Gaza. Il gruppo rap da sempre impegnato nelle tematiche sociali e con uno sguardo da sempre sulla Palestina esce con un nuovo singolo nel giorno di primavera.

Da non perdere

Gli Assalti Frontali non potevano tacere sull’argomento Palestina, alzano la voce con il singolo “Fanculo ci siamo anche noi” , “Sono tanti anni che seguiamo e amiamo la Palestina, ma sono sei mesi che da quando ci svegliamo a quando andiamo a dormire il nostro pensiero è sempre lì, sei mesi di rabbia e di frustrazione per la più grande ingiustizia che sta succedendo in questi tempi: il genocidio in diretta a cui stiamo assistendo. Tutti dobbiamo cercare di fare qualcosa, anche se ci vogliono far credere che è tutto inutile, invece è tutto utile, è tutto importante…ogni gesto…hanno una gran paura, non vogliono che parliamo di questi argomenti perché tutte le strade del mondo stanno dicendo: Palestina libera!”.

Il brano è uscito il 21 marzo, nel primo giorno di primavera. Le riprese del video sono del collettivo Makhnovista, con il montaggio di Daniela Mancinelli, e riprendono una parte di quella Roma che si ribella e che non tace difronte a quello che Militant A chiama genocidio. Dopo averla cantata al concerto di Torino, al premio “Stefano Chiarini” a Modena, al concerto di Bologna all’Ex Centrale e dopo aver visto il video in anteprima al Forte Prenestino nel corso di Enotica la nuova canzone dedicata alla resistenza dei bambini e delle bambine di Gaza, esce con un video in cui molte delle immagini sono state estrapolate anche dal canale Instagram e Telegram “Eye on Palestine” .

Ultime notizie