lunedì, 15 Aprile 2024

Milano, corteo studentesco affolla le strade della città: le proteste sfociano in atti vandlici contro negozi e noti marchi

La manifestazione con un chiaro messaggio contro la violenza patriarcale e in solidarietà con la Palestina, è però sfociata, a causa di alcuni ragazi del collettivo Riot Maker, affiliato al centro sociale Cantiere, in azioni vandaliche che hanno imbrattato le vetrine di alcuni negozi della città di Milano.

Da non perdere

Oggi, 8 marzo, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, si è svolto un corteo di studenti e studentesse a Milano, con un chiaro messaggio contro la violenza patriarcale e in solidarietà con la Palestina. Tuttavia, durante la manifestazione, alcuni studenti del collettivo Ccs Riot Maker, affiliato al centro sociale Cantiere, hanno compiuto azioni vandaliche imbrattando le vetrine di alcuni negozi.

Indossando tute bianche, gli studenti hanno imbrattato con vernice rosa il maxi cartellone pubblicitario di Emporio Armani in via Broletto, urlando slogan contro “le grandi marche che finanziano Israele”. Hanno dichiarato: “Non siete Armani, siete armati” e hanno espresso il loro sostegno per una Palestina libera. Inoltre, sono state prese di mira sedi di Starbucks e Zara, accusati di finanziare Israele, con l’accensione di fumogeni rosa e l’imbrattamento delle vetrine.

Durante il corteo, molte voci si sono levate contro la cultura dello stupro e del silenzio, chiedendo una scuola libera da tali fenomeni. Sono stati esposti cartelli con slogan come “Non voglio la mimosa ma il tuo rispetto” e “Maschio alfa non è malato ma è figlio sano del patriarcato”. Bandiere della Palestina e slogan in solidarietà con il popolo palestinese sono stati anche ampiamente presenti.

Tuttavia, le azioni di vandalismo hanno sollevato critiche, poiché hanno danneggiato proprietà private e distratto dall’obiettivo principale della manifestazione. Mentre la protesta è stata un’occasione per esprimere preoccupazioni legittime su questioni di giustizia sociale, l’uso di violenza e vandalismo può essere controverso e divisivo, offuscando il messaggio principale della giornata.

Ultime notizie