lunedì, 15 Aprile 2024

Haiti, scontri e fuga dalla capitale di Haiti: decine di migliaia abbandonano Port-au-Prince

Le bande armate affermano di controllare l'80% di Port-au-Prince e minacciano di attaccare la Banca Centrale.

Da non perdere

Violenti scontri tra poliziotti e bande armate hanno scosso l’aeroporto internazionale Toussaint Louverture a Port-au-Prince, in Haiti. La situazione è ulteriormente aggravata dalla cancellazione dei collegamenti aerei, a seguito dello stato di emergenza e del coprifuoco imposto dopo la massiccia evasione di migliaia di detenuti dal più grande carcere della capitale haitiana.

Le bande armate affermano di controllare l’80% di Port-au-Prince e minacciano di attaccare la Banca Centrale. Questa crescente instabilità ha spinto decine di migliaia di persone a fuggire dalle proprie case e a lasciare la capitale, temendo per la propria sicurezza.

La situazione è estremamente tesa e la popolazione è in preda al panico mentre cerca rifugio altrove, lontano dalla violenza che si è diffusa in città. Le autorità haitiane stanno lottando per contenere la situazione e ripristinare l’ordine pubblico, ma la complessità della situazione rende difficile prevedere quando potrà esserci una risoluzione pacifica.

Questa crisi rappresenta un grave colpo per la stabilità dell’Haiti, già afflitta da problemi socio-economici e politici. Si spera che le autorità locali possano trovare rapidamente una soluzione per proteggere la popolazione e riportare la calma nella regione.

Ultime notizie