domenica, 14 Aprile 2024

Valencia, maxi incendio in un condominio: 4 morti e 20 dispersi

I servizi di emergenza hanno confermato la morte di almeno quattro persone, mentre altre 20 risultano disperse. I feriti sono 14, tra cui sei vigili del fuoco e un bambino

Da non perdere

Valencia è stata scossa da una tragedia senza precedenti, con un grave incendio che ha devastato un condominio nella città costiera spagnola. I servizi di emergenza hanno confermato la morte di almeno quattro persone, mentre altre 20 risultano disperse. I feriti sono 14, tra cui sei vigili del fuoco e un bambino, secondo quanto riportato dal quotidiano locale Levante.

Le fiamme, alimentate dai forti venti, hanno rapidamente divorato l’edificio, ma si sospetta anche che il rivestimento altamente infiammabile abbia contribuito alla veloce propagazione del fuoco. Più di 20 squadre di vigili del fuoco sono state mobilitate per fronteggiare l’incendio, mentre le autorità hanno invitato la popolazione a mantenere le distanze dalla zona colpita.

L’incendio è scoppiato nel pomeriggio di ieri, giovedì 22 febbraio, in un appartamento al quarto piano di un edificio di 14 piani, abitato da 450 persone, nel quartiere Campanar. Le fiamme si sono poi propagate con estrema rapidità, coinvolgendo l’intero grattacielo di 138 appartamenti e estendendosi anche a un edificio adiacente.

Di fronte alla gravità della situazione, è stato istituito un ospedale da campo nelle vicinanze dell’edificio in fiamme per fornire soccorso immediato ai feriti.

Questo tragico evento riporta alla memoria la tragedia di Grenfell, avvenuta a Londra nel giugno del 2017, quando un incendio in un grattacielo a Kensington causò la morte di 72 persone. La somiglianza delle circostanze sottolinea l’importanza di mettere in atto rigorose misure di sicurezza ed edilizia per prevenire simili catastrofi in futuro.

Ultime notizie