lunedì, 15 Aprile 2024

Chiara Ferragni pronta a parlare, sarà ospite a “Che Tempo Che Fa” di Fabio Fazio il 3 Marzo

L'annuncio è stato fatto dallo stesso conduttore tramite una storia su Instagram, confermando così i rumors che circolavano sull'intervista alla celebre imprenditrice. Codacons minaccia azioni legali contro la trasmissione

Da non perdere

L’influencer Chiara Ferragni sarà ospite domenica 3 marzo nella trasmissione ‘Che Tempo Che Fa’ condotta da Fabio Fazio sul Nove. L’annuncio è stato fatto dallo stesso conduttore tramite una storia su Instagram, confermando così i rumors che circolavano sull’intervista alla celebre imprenditrice. La notizia arriva in un momento delicato per Ferragni, al centro dell’attenzione mediatica per presunte vicende personali, inclusa una presunta rottura con suo marito Fedez, come riportato da Dagospia.

Dopo essere stata coinvolta in polemiche e guai giudiziari legati al caso pandoro Balocco “Pink Christmas” e ad altre accuse di falsa beneficenza e truffa, Ferragni si era tenuta lontana dai riflettori. Tuttavia, sembra ora pronta a parlare e a dare la sua versione dei fatti anche al di fuori dei social media, il suo tradizionale palcoscenico.

La scelta di apparire in televisione proprio in questo momento, mentre si diffondono voci sulla sua presunta separazione da Fedez, potrebbe indicare che Ferragni ha qualcosa di importante da comunicare. Si specula se parlerà soltanto dei suoi guai giudiziari o se avrà altro da dire, considerando la sua abilità nella comunicazione e nel gestire l’attenzione dei media.

Tuttavia, l’annuncio dell’ospitata di Ferragni ha suscitato reazioni negative da parte del Codacons, che minaccia azioni legali contro la trasmissione ‘Che Tempo Che Fa’ se l’ospitata non verrà annullata o se non verrà garantito un contraddittorio equilibrato riguardo al caso del pandoro-gate. Il Codacons ritiene inaccettabile dare spazio televisivo a una persona sotto indagine giudiziaria per reati gravi senza garantire una discussione equa e il rispetto per il lavoro della magistratura.

Ultime notizie