lunedì, 15 Aprile 2024

Roma Calcio, il nuovo allenatore Daniele De Rossi: “Me la giocherò fino alla morte per rimanere su questa panchina”

L'ex centrocampista, diventato il nuovo capo allenatore della squadra, ha condiviso le sue prospettive sulla sua inaspettata nomina e le ambizioni per il futuro.

Da non perdere

Nella sua prima conferenza stampa come allenatore della Roma, Daniele De Rossi si è presentato con determinazione, dichiarando: “Me la giocherò fino alla morte per rimanere qui.” L’ex centrocampista, diventato il nuovo capo allenatore della squadra, ha condiviso le sue prospettive sulla sua inaspettata nomina e le ambizioni per il futuro.

De Rossi ha espresso sorpresa riguardo al processo di diventare allenatore della Roma, ammettendo: “Uno non pensa che mandino via l’allenatore più titolato e prendano te. Me l’aspettavo di diventarlo ma in un processo più graduale.” Nonostante le circostanze, si è detto pronto a giocare il suo ruolo con la massima dedizione.

Rispondendo alle domande sulla durata del suo contratto e sulle condizioni, De Rossi ha chiarito di essere stato ben consapevole delle intenzioni della dirigenza: “I presidenti Dan e Ryan sono stati chiarissimi sulla durata del contratto e sul tenore della mia permanenza qui. Ho detto ‘va benissimo’, mettete la cifra e voglio solo un bonus per la Champions.” Ha enfatizzato il desiderio di essere trattato come un allenatore e di guadagnarsi la conferma sul campo.

Sulla scelta tra difesa a tre o a quattro giocatori, De Rossi ha spiegato di aver sviluppato una preferenza durante la sua carriera da calciatore, ma che rimarrà flessibile sulla formazione della squadra: “Fino all’ultimo mi tengo la possibilità di decidere. Abbiamo provato entrambe le cose, magari alcune partite le giocherà a 3, altre a 4 un po’ per quella che sarà la strategia di gara.”

L’allenatore ha affrontato anche il tema dell'”effetto calmante” riguardo alla sua nomina, rifiutando l’etichetta e sottolineando che la sua scelta è stata basata su diversi fattori presi in considerazione dalla dirigenza. De Rossi ha evidenziato il sostegno dei tifosi, sottolineando che la Roma è capace di amare due persone insieme, facendo riferimento al precedente allenatore Mourinho.

Infine, De Rossi ha parlato della squadra e della prossima sfida contro il Verona, esprimendo rispetto per l’avversario e enfatizzando l’importanza di mantenere la concentrazione e l’emozione durante il suo esordio come allenatore.

Ultime notizie