lunedì, 15 Aprile 2024

Torino, un bambino moldavo di 9 anni travolto da un treno

Il bambino si era allontanato dalla comunità e nel pomeriggio la comunità ha lanciato l’allarme. È la seconda vittima trovata sulle linee ferroviarie torinesi nella giornata di 15 gennaio: prima già una donna di 60 anni è stata travolta nella stazione di Chivasso.

Da non perdere

Un bambino di nove anni, di origini moldave, è morto travolto da un treno a Borgo Revel, una frazione di Verolengo, a Torino. Il suo nome era Andrei Revenco ed era ospite nella comunità Mafalda che si occupa di ragazzi fragili, allontanati dalle famiglie. Il corpo senza vita di Andrei è stato avvistato dal macchinista di un treno regionale della linea Chivasso-Alessandria, nella sera del 15 gennaio. Dunque, dalle ipotesi, il bambino potrebbe essere stato investito da un treno che aveva in precedenza transitato sulla linea. Il bambino, da quanto si apprende, potrebbe essere scappato dalla comunità che ha fatto subito scappare l’allarme per le ricerche. Il corpo del piccolo si trova nelle camere mortuarie, presso l’ospedale di Chivasso.

Avviate le indagini per ricostruire l’accaduto

Andrei avrebbe lasciato la comunità intorno alle 17:30 e si sarebbe diretto verso la ferrovia più vicina, la stazione di Borgo Revel. Aveva superato il guardrail e si era incamminato lungo i binari. In quel momento stava arrivando il treno diretto per Alessandria e l’ha centrato in pieno: il bambino è morto sul colpo. I macchinisti del treno non si sono accorti di nulla, ma sono stati quelli del treno successivi a dare l’allarme. Era poco prima delle 19 del 15 gennaio.

La polizia ferroviaria indaga per ricostruire quanto sia successo. Nella zona, però, non vi erano sistemi di videosorveglianza. Le indagini, condotte dalla procura di Ivrea, stanno facendo chiarezza su molti punti: a partire dalla fuga del bambino alla responsabilità della mancata vigilanza del piccolo da parte della comunità. Si apprende che Andrei aveva già tentato di scappare gia una volta. Aveva tentato la fuga il 2 gennaio, ma è stato ritrovato presso la stazione di Chivasso dai carabinieri.

Un’altra vittima lungo linee ferroviarie

Andrei è la seconda vittima trovata lungo le linee ferroviarie torinesi. Infatti, nella stessa giornata del 15 gennaio, nella stazione di Chivasso, una donna di 60 anni è stata travolta e uccisa da un treno in transito sulla linea Torino-Milano. Dalle indagini degli investigatori, questo potrebbe trattarsi di un suicidio.

Ultime notizie