domenica, 14 Aprile 2024

Chiara Ferragni, scandalo finta beneficenza: la Coca Cola ferma lo spot con la nota influencer

Il Codacons sostiene che la questione deve estendersi a tutto il mondo dei social network, e le aziende con contratti di sponsorizzazione attivi con influencer famosi devono adottare provvedimenti analoghi, considerando la pubblicità ingannevole che può derivare da tali personaggi attraverso i canali social.

Da non perdere

Chiara Ferragni si trova nuovamente nel mirino, questa volta con la Coca Cola, che ha deciso di fermare uno spot precedentemente girato con l’influencer. La nota aziendale afferma: “Abbiamo lavorato con Chiara in Italia nel 2023, anche per alcune riprese tenutesi lo scorso dicembre. Al momento non prevediamo di usare questi contenuti.” Questa decisione segue le polemiche legate al pandoro Balocco e alle uova di pasqua Dolci Preziosi, che hanno coinvolto l’influencer.

La scelta della Coca Cola di sospendere lo spot riceve apprezzamenti da parte del Codacons, che commenta: “Dimostra attenzione e rispetto verso i consumatori lesi dallo scandalo del ‘pandoro gate'”. L’associazione sottolinea anche che altre aziende con contratti di sponsorizzazione con influencer famosi dovrebbero prendere misure simili per evitare provvedimenti da parte dei consumatori.

Il Codacons sostiene che la questione deve estendersi a tutto il mondo dei social network, e le aziende con contratti di sponsorizzazione attivi con influencer famosi devono adottare provvedimenti analoghi, considerando la pubblicità ingannevole che può derivare da tali personaggi attraverso i canali social.

L’associazione minaccia di studiare la possibilità di un boicottaggio internazionale dei prodotti delle società che non si attiveranno per tutelare gli interessi dei consumatori e dei loro clienti, in collaborazione con le associazioni dei consumatori europee. La vicenda aggiunge ulteriori criticità al mondo degli influencer e solleva nuove questioni sull’etica della pubblicità sui social network.

Ultime notizie