lunedì, 20 Maggio 2024

Festival di Berlino, anteprima mondiale per la serie ‘Dostoevskij’ dei Fratelli D’Innocenzo

La 74ª edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino vedrà l'anteprima mondiale di "Dostoevskij", la nuova serie Sky Original ideata, scritta e diretta dai talentuosi Fratelli D'Innocenzo, Fabio e Damiano.

Da non perdere

La 74ª edizione del Festival Internazionale del Cinema di Berlino vedrà l’anteprima mondiale di “Dostoevskij”, la nuova serie Sky Original ideata, scritta e diretta dai talentuosi Fratelli D’Innocenzo, Fabio e Damiano.

I registi, già noti per le loro opere acclamate come “La terra dell’abbastanza” e “Favolacce”, saranno presenti alla Berlinale, dove la loro serie sarà inclusa nella sezione Berlinale Special. “Dostoevskij” è una produzione Sky Studios realizzata in collaborazione con Paco Cinematografica.

La serie, composta da sei episodi, si configura come un noir avvincente, con Filippo Timi nei panni di un detective brillante e tormentato, alle prese con un oscuro passato. Il cast include anche Gabriel Montesi, Carlotta Gamba e Federico Vanni.

I Fratelli D’Innocenzo hanno espresso la loro gratitudine alla Berlinale, definendo Berlino la loro casa cinematografica. Hanno sottolineato il significato speciale di essere accolti a casa propria e l’hanno ringraziata per aver riconosciuto il loro lavoro.

La trama di “Dostoevskij” segue Enzo Vitello, un poliziotto con un passato oscuro e un futuro ineluttabile, alle prese con l’indagine su un spietato assassino seriale soprannominato Dostoevskij. Il killer lascia lettere piene di dettagli macabri sulle scene del crimine, e l’ossessione di Vitello per le parole del criminale lo spinge verso una pericolosa indagine in solitaria.

La serie esplora il complicato rapporto tra un poliziotto e un assassino, entrambi intangibili e sfuggenti, che si danno la caccia, ma che, in un modo stranamente intimo, svelano una solitudine che permea ogni aspetto della vita. “Dostoevskij” promette di essere un’avvincente indagine non solo sulla scena del crimine, ma anche sul significato più profondo dell’esistenza umana.

Ultime notizie