mercoledì, 12 Giugno 2024

Israele-Hamas, Reza Ciro Pahlavi: “Fine della Repubblica Islamica Iraniana come soluzione al conflitto”

Pahlavi sostiene che la chiave per la pace nella regione è il crollo della Repubblica Islamica Iraniana, accusando il regime di finanziare, sostenere e dirigere gruppi terroristici come Hamas.

Da non perdere

In un’intervista esclusiva concessa all’Adnkronos, Reza Ciro Pahlavi, figlio dell’ex Shah di Persia, Mohammad Reza Pahlavi, ha esposto la sua visione sulla risoluzione del conflitto israelo-palestinese e la stabilità in Medio Oriente. Pahlavi sostiene che la chiave per la pace nella regione è il crollo della Repubblica Islamica Iraniana, accusando il regime di finanziare, sostenere e dirigere gruppi terroristici come Hamas.

L’erede dello Shah ha dichiarato che la Repubblica Islamica prospera nel caos e nel conflitto e che, fintanto che rimarrà al potere, non permetterà una soluzione diplomatica al conflitto. Pahlavi vede la caduta di questo regime come l’unico modo per raggiungere una pace duratura nella regione e immagina un Iran democratico come fulcro della stabilità in Medio Oriente.

Pahlavi ha ribadito l’importanza di un Iran democratico e ha evidenziato il ruolo storico che il Paese ha svolto nella regione prima della rivoluzione islamica del 1979. Sostiene che un Iran democratico potrebbe ripristinare relazioni pacifiche con Israele e i paesi vicini, basate sul rispetto reciproco, sulla sovranità nazionale e sugli interessi collettivi.

L’intervista include anche il rifiuto di Pahlavi nei confronti di Hamas, definendola “una brutale organizzazione terroristica” e affermando che non c’è spazio per essa in un futuro Stato palestinese. Critica il sostegno del regime iraniano a gruppi come Hamas e Hezbollah, accusandoli di cercare di distruggere Israele senza affrontarne le conseguenze.

Infine, Pahlavi parla delle proteste antigovernative in Iran, sottolineando che gli iraniani non hanno futuro sotto il regime attuale. Esprime la convinzione che la transizione verso un Iran democratico sia una realtà, poiché gli iraniani stanno riconoscendo la necessità di un Paese laico e democratico.

In chiusura, Pahlavi commenta il recente riavvicinamento tra Iran e Arabia Saudita, sottolineando le sfide che il principe della corona saudita, Mohammed bin Salman, affronta a causa della pressione esercitata dal regime iraniano. Nonostante il riavvicinamento attuale, Pahlavi ritiene che la pace tra Iran e Arabia Saudita sarà possibile solo con la scomparsa della Repubblica Islamica.

Ultime notizie