giovedì, 29 Febbraio 2024

Messaggi sconvolgenti di Filippo Turetta alla sorella di Giulia Cecchettin: “Falle accendere il telefono”

Durante una puntata di "Chi l'ha visto?", sono stati mostrati messaggi di Turetta alla sorella di Giulia, Elena Cecchettin, che illustrano un disturbo ossessivo nei confronti della vittima.

Da non perdere

Nuovi dettagli scioccanti emergono nel caso della tragica morte di Giulia Cecchettin, la giovane di 22 anni uccisa dal suo ex fidanzato, Filippo Turetta. Durante una puntata di “Chi l’ha visto?”, sono stati mostrati messaggi di Turetta alla sorella di Giulia, Elena Cecchettin, che illustrano un disturbo ossessivo nei confronti della vittima.

In uno dei messaggi inviati tramite WhatsApp, Filippo Turetta chiede a Elena di far accendere il telefono a Giulia e di farlo lasciare acceso. La richiesta sembra essere legata al desiderio di Turetta di mantenere un controllo costante sulla ragazza. Quando Elena risponde con un netto “No”, Turetta mostra un atteggiamento possessivo e insiste dicendo: “Perché?! No non è giusto, non può non cagarmi per tutte ste ore. Mi aveva promesso ieri che mi scriveva durante la giornata… dille almeno che le ho scritto”.

La tensione emotiva e l’ossessione emergono chiaramente nei messaggi, evidenziando una dinamica disturbante tra Turetta e Giulia Cecchettin. Nel corso della trasmissione, il padre di Giulia, Gino Cecchettin, ha espresso la difficoltà nel perdonare Filippo Turetta, sottolineando la gravità degli atti commessi. Ha anche augurato a Turetta di rendersi conto delle conseguenze dei suoi atti e di poter un giorno contribuire a sensibilizzare gli altri sulle difficoltà legate a queste situazioni.

Il caso continua a suscitare profonda tristezza e riflessione sulla necessità di affrontare le dinamiche di controllo e violenza nelle relazioni, promuovendo la consapevolezza e la prevenzione.

Ultime notizie