venerdì, 23 Febbraio 2024

Morgan fuori da X Factor, la conferenza stampa: “Per me nessuna protezione mediatica”

Patti che sono venuti meno e la logica di un sistema di cui dice di non aver mai fatto parte sarebbero alla base della rottura con il Talent Show, "Sono stato chiamato a X Factor perchè sono Morgan, ma poi non va bene quello che dico".

Da non perdere

Non ha risparmiato nessuno a X Factor, Morgan. Tutto questo farfugliare intorno a lui e sui social ha davvero alzato l’asticella d’interesse al programma o riportato la musica al centro?! Fatto sta che l’artista anzichè farfugliare non le manda di certo a dire, anzi parla, e come se parla “La mia missione da ‘007 al servizio della Rai’ è ormai compiuta e X Factor sarebbe di fatto pronto per tornare in Rai, non penso che succederà perché merita che rimanga a Sky in una rete che ci ha creduto ed è giusto che ne goda i benefici. Io invece sono pronto per tornare a casa con ‘StraMorgan’, nel luogo da cui provengo, quello del servizio pubblico”.

Morgan è fuori da X Factor, fuori da quel “sistema” -come lui stesso lo chiama-che non ha accolto le sue richieste, “Non hanno rispettato accordi come la mia protezione mediatica e il libero arbitrio nelle scelte dei brani. Avevo chiesto anche di organizzare un evento estivo in collaborazione con la Rai, nulla di tutto ciò è stato mantenuto. Proteggere un’immagine significa averla a cuore. Il programma non lo ha fatto“. Per le parole rivolte a Fedez dice di “aver fatto dell’ironia”, chiedendogli subito scusa nei camerini dopo la puntata, scuse che a quanto pare il rapper non ha preso bene ma che anzi come dichiara lo stesso Morgan nella conferenza stampa ideata su whatsapp, “Ha urlato o me o lui” riferendosi alla presenza di uno dei due all’interno del programma.

Fedez non è un mio nemico” Morgan taglia corto sulla vicenda, “La cosa veramente assurda è un’altra, vogliono che io vada a X Factor per quello che sono, ma quando sono lì non mi trattano bene”. A Morgan non viene messo il bavaglio per quello che è, Morgan viene licenziato: “Ci sarebbero gli estremi per fare una causa sul diritto del lavoro, perchè qui si tratta di aver licenziato immotivatamente e in modo discriminante una figura che in realtà è stata contattata per la sua competenza totalmente adempiuta, ma il problema è che non ho voglia di mettermi a fare causa, ho cose più importanti da fare come scrivere sulla Nona di Beethoven”, questo il suo commento.

La nona sinfonia non è l’unica cosa annunciata dall’artista. Giovedì 23 novembre uscirà il singolo Sì, certo l’amore, una canzone della durata di sette minuti, testi di Morgan e Pasquale Panella che anticipa l’uscita del nuovo disco E quindi insomma ossia. 

Gli Astromare restano senza Morgan che dice di non riuscire ad immaginarli in mano a nessun altro dei suoi ex colleghi giudici , “Stavo scrivendo un pezzo per loro, l’ho fatto anche per i SicksTeens. Mi stavo impegnando, ma sul mio impegno ci hanno sputato sopra”. 

Ultime notizie