giovedì, 18 Luglio 2024

Lotta all’antisemitismo nel calcio, il ministro Piantedosi: “Mai più maglie con il numero 88 richiama al nazismo”

Non ci saranno più calciatori che indosseranno la maglia con il numero 88. Nella dichiarazione di intenti per la lotta contro l'antisemitismo sottoscritta oggi, 27 giugno, c'è questo e molto altro. Lo ha dichiarato il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi.

Da non perdere

Non ci saranno più calciatori che indosseranno la maglia con il numero 88. Nella dichiarazione di intenti per la lotta contro l’antisemitismo sottoscritta oggi, 27 giugno, c’è questo e molto altro. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi. Il numero 88 è utilizzato dai gruppi neonazisti per richiamare al saluto nazista “Heil Hitler“.

Piantedosi: “Divieto alle tifoserie di sfoggiare simboli che richiamino al nazismo”

Nel codice etico delle società, inoltre, ha aggiunto il ministro italiano, “Viene recepito il riferimento alla definizione internazionale di antisemitismo. C’è quindi il divieto dell’uso da parte delle tifoserie di simboli che possano richiamare il nazismo; la responsabilizzazione dei tesserati a tenere un linguaggio non discriminatorio in tutte le manifestazioni pubbliche; la definizione delle modalità di interruzione delle partite in caso di episodi di discriminazione. Sarà inoltre valutato positivamente l’atteggiamento proattivo delle società in questo campo“.

Ultime notizie