martedì, 21 Maggio 2024

L’E-commerce cambia il ruolo delle edicole italiane: 5.500 diventano punti di consegna e ritiro

Con l’aumento dello shopping online sono cambiate le esigenza di consegna e reso dei prodotti acquistati. Le consegne attraverso le edicole sono cresciute del 45% nel corso del 2022 rispetto al 2021. Nel primo trimestre del 2023 sono raddoppiate.

Da non perdere

Le edicole si rinnovano e si aprono a servizi innovativi per il cliente. Circa 15mila edicole italiane hanno aderito all’esperienza di m-dis con PrimaEdicola e più di 5.500 sono diventate punto di ritiro di prodotti ordinati dagli store digitali.

La crescita dell’Ecommerce ha aumentato l’esigenza di trovare metodi di consegna e di reso alternativi alla tradizionale home delivery. È una questione non solo di sostenibilità, ma anche di praticità. Infatti, il ricevere l’ordine online direttamente sulla porta di casa è diminuito in favore alle modalità più flessibili che consentono loro di scegliere luogo e orario del ritiro.

Due iniziative per ottimizzare le consegne nei punti di ritiro

Le consegne attraverso le edicole sono cresciute del 45% nel corso del 2022 rispetto al 2021. Nel primo trimestre del 2023 sono raddoppiate. Sono state avviate due iniziative: la prima è l’accordo con TYP, corriere espresso del gruppo Arcese, per aumentare la qualità delle consegne sia a domicilio che presso i punti di ritiro.

Una seconda è stata intrapresa con Gel Proximity, aggregatore di punti di ritiro che consente al consumatore di scegliere soluzioni diverse dalla consegna a domicilio. Poi verrà anche attivato il servizio di ritiro dei resi, molto richiesto dal settore dell’abbigliamento.

Ultime notizie