lunedì, 20 Maggio 2024

Bologna, quasi 11.000 capi di abbigliamento di lusso contraffatti: manca la tutela del “Made in Italy”

I primi accertamenti hanno confermato la falsità degli oggetti rinvenuti di alte marche italiane come "Gucci", "Fendi", "Dolce&Gabbana" per un totale di 11.000 capi di abbigliamento e accessori vari.

Da non perdere

Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza ha sequestrato quasi 11.000 capi di abbigliamento e cd falsi di lusso che circolavano nel territorio bolognese. L’uomo addetto alle consegne era ignaro del contenuto e del rischio che stava correndo. La Guardia di Finanza del 2° Nucleo Operativo Metropolitano segue da tempo i traffici illeciti e grazie alla loro attività è stato trovato l’hub da cui venivano spedite le merci contraffatte.

I primi accertamenti hanno confermato la falsità degli oggetti rinvenuti di alte marche italiane come “Gucci”, “Fendi”, “Dolce&Gabbana” per un totale di 11.000 capi di abbigliamento e accessori vari. La loro vendita avrebbe potuto portare ad un ricavo di oltre decine di migliaia di euro. Sono in corso le indagini per scoprire i destinatari di tali merci, in quanto potenziali rivenditori. Grazie alle indagini svolte ordinariamente dalla Guardia della Finanza è possibile trovare truffatori che danneggiano l’immagine del “Made in Italy”, che è simbolo in tutto il mondo di altà qualità.

Ultime notizie