martedì, 16 Aprile 2024

Toscana, Gucci firma il primo Circular Hub: un progetto green con un investimento triennale di 15 milioni di euro

Aperto il primo centro Gucci per la ricerca di un futuro tessile più green

Da non perdere

In collaborazione con Kering, Gucci realizza il Circular Hub, descritto come un “cuore verde”, nasce così il primo hub per il lusso circolare, un progetto con un investimento triennale di 15 milioni di euro e sostenuto dagli Accordi per l’Innovazione del Ministero delle Imprese e del Made in Italy che punta ad futuro più green.

L’obiettivo di questo nuovo centro di ricerca è migliorare la qualità dei prodotti, la loro durabilità, riparabilità e riciclabilità, ricerche che convergono vero un unico obiettivo, rendere più sostenibile la produzione di questi beni e di conseguenza ridurre l’impatto sull’ambiente.

Il Circular Hub targato Gucci vuole coinvolgere le filiere in modo da poter tracciare gli scarti ed avviare dunque un processo di recupero e rigenerazione della materia prima, avviando partnership con aziende specializzate in questo processo.

In prima battuta l’hub sarà a servizio delle strutture del gruppo Kering che conta oltre 700 fornitori e 3500 subfornitori, in seconda battuta il centro di ricerca aprirà le sue porte all’intero settore. I primi lavori sono pervisti per il primo semestre del 2023 e vedrà protagonisti i ricercatori del Kering Material Innovation Lab di Milano insieme al supporto di tecnici e ricercatori di prodotto per abbigliamento, pelletteria, calzature e accessori dei centri d’avanguardia di artigianato industriale e sperimentazione di Gucci di Scandicci e di Novara.

Oltre al supporto di esperti del settore lo stabilimento farà affidamento a partner industriali e alla collaborazione della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Ultime notizie