giovedì, 29 Febbraio 2024

Vicenza, accertati 5 lavoratori irregolari: multe per circa 10.000 euro

A Vicenza, la guardia di finanza ha verificato delle regolarità dei lavoratori impiegate in un'attività commerciale nel bassanese

Da non perdere

La Guardia di Finanza di Vicenza e i funzionari dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro hanno effettuato un controllo sulle regolarità dei lavoratori impiegati e sull’osservanza delle norme di tutela del lavoro e di legislazione sociale nei confronti di un’attività commerciale nella vendita di articoli per la casa e per il “fai da te”, nel bassanese, di gestione cinese.

Secondo l’attività della polizia economico-finanziaria, nel 2022 il datore di lavoro ha assunto con contratti part-time 5 lavoratori connazionali e non ha rispettato la riduzione dell’orario di lavoro rispetto a quello ordinario (full-time), omettendo di trasformare il lavoro da part-time a full-time.

Nella gestione dei rapporti con i 5 connazionali dipendenti, le autorità hanno rilevato delle  violazioni contrattuali e normative. Tali violazioni erano l’infedele registrazione nelle scritture contabili aziendali delle ore di lavoro effettivamente prestate, l’omessa denuncia di imponibili, premi e contributi per le ore di lavoro realmente prestate. Gli esiti sono stati trasmessi agli Istituti Previdenziali e Assistenziali (INPS e INAIL) per l’applicazione delle sanzioni amministrative e dei recuperi di competenza.

Le attività di controllo economico realizzate con servizi di osservazione e monitoraggio hanno confermato le iniziali risultanze riscontrate. I 5 lavoratori irregolari sono stati multati con una sanzione amministrativa di circa 10.000 euro, a cui si aggiungeranno i recuperi a tassazione degli Uffici Finanziari, Previdenziali e Assistenziali e l’obbligo di stipulare i contratti di lavoro subordinati e il conseguente riconoscimento delle maggiori tutele.

L’operazione della Guardia di Finanza, condotti con l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, mira alla tutela della moltitudine di aziende rispettose delle regole, soprattutto in materia di lavoro, oltre che dei lavoratori stessi, attraverso un ricorso sistematico alle analisi di rischio e all’utilizzo delle banche dati e alla attività sul campo.

Ultime notizie