martedì, 5 Marzo 2024

Sean Penn al Festival del Cinema di Berlino con il docufilm su Zelensy

Superpower è il docufilm di Sean Penn sugli incontri con il presidente dell'Ucraina Zelensky presentato al Festival del cinema di Berlino

Da non perdere

Si intitola Superpower il nuovo docufilm firmato Sean Penn. Ad un anno dall’invasione russa in Ucraina il regista due volte premio oscar racconta degli incontri ravvicinati e via zoom con il presidente dell’Ucraina Zelensky. Il docufilm sarà  presentato fuori concorso il 17 febbraio al festival del cinema di Berlino. Al Festival ci saranno una serie di eventi che coinvolgeranno cineasti dall’Ucraina con nove film presentati. “E’ un documentario girato in circostanze difficilissime, ma e’ anche un film che racconta il ruolo dell’arte e dell’artista in tempi difficili”, con queste parole il direttore artistico del FestivalCarlo Chatrian presenta Superpower.

L’idea iniziale di Penn e del co-regista Aaron Kaufman era quella di mettere in luce il paradosso di Zelensky  che da attore, comico e producer nella parte di un professore di storia eletto presidente dell’Ucraina nella serie satirica Servitore del Popolo, era divenuto poi star politica eletto presidente nella vita reale nel 2019 e subito coinvolto nelle polemiche del processo di impeachment contro Donald Trump.

Quando ha deciso di entrare in politica la gente sapeva chi era e ha reagito emotivamente al personaggio che aveva creato”, ha detto Penn a Variety che lo ha intervistato in vista della prima. L’attacco russo ha cambiato la trama. Penn, che ha donato a Zelensky una delle sue statuette degli Oscar ha una ong, Core, che e’ sul terreno in Ucraina, Polonia e Romania, dando aiuti di emergenza a oltre 200mila persone.

Ultime notizie