sabato, 2 Marzo 2024

E’ morto Burt Bacharach, il musicista e compositore americano

E' morto il musicista e compositore Burt Bacharach, aveva 94 anni.

Da non perdere

Bacharach aveva composto oltre mezzo migliaio di canzoni per un numero infinito di artisti nella sua lunga carriera.

Comincia ad imporsi sulla scena musicale americana negli anni Cinquanta ma il successo definitivo arriva nel 1961, quando prende vita un sodalizio attivo con il paroliere Hal David.

Bacharach ha continuato  a godere del successo per più  generazioni di fan anche grazie alla rinascita della musica lounge negli anni Novanta.

Nel 1997 ricrea una nuova versione di I’ll Never Fall in Love Again interpretando ironicamente se stesso in Austin Powers di Mike Myers.

Piu’ di recente aveva collaborato con star diversissime come Sheryl Crow, Elvis Costello e Dr Dre, dimostrando che la sua musica non era mai andata fuori moda.

Le canzoni create con David sono diventate classici di tutti i tempi: tra queste, I Say a Little Prayer, interpretata da Aretha Franklin, What’s New Pussycat? da Tom Jones, The Look of Love da Dusty Springfield, Make It Easy on Yourself dai the Walker Brothers,Raindrops Keep Falling on My Head. 

Curò la musica del film Butch Cassidy and the Sundance Kid nel 1969 vincendo l’oscar come migliore colonna sonora originale.

Il duo Bacharach-David si sciolse nel 1973, in seguito al disastro di pubblico e di critica del film Orizzonte perduto, remake del classico del 1937, per il quale i due avevano composto la colonna sonora. Bacharach tentò diversi progetti solisti, fra cui l’album del 1977 Futures, ma tutti questi progetti non portarono successi memorabili.

Nel 1985 la riconciliazione con David  portò al brano That’s What Friends Are For inciso in supporto alla campagna per la lotta contro l’Aids. 

Ultime notizie