sabato, 22 Giugno 2024

“Lo ha investito un’auto pirata”, poi confessa: bimbo di 6 anni picchiato dal compagno della nonna. Indagata anche lei

Anche la nonna del bimbo è indagata in concorso, mentre il compagno ha reso una confessione spontanea sul pestaggio del piccolo. Oltre alla frattura scomposta al braccio, il bambino ha riportato la frattura di 8 vertebre, lesioni alla milza e un polmone collassato.

Da non perdere

“Non riesco a darmi pace. Non posso sopportare che al mio bambino sia stato fatto tutto questo. Ha avuto anche il coraggio di venirmi a dire in ospedale che devo avere forza!”. È lo sfogo del padre di bambino di 6 anni ricoverato in prognosi riservata presso l’ospedale Gaslini di Genova, dopo la confessione del compagno della nonna alla quale il ragazzino era stato affidato. La vicenda è accaduta il 19 dicembre a Ventimiglia, in provincia di Imperia, quando aveva dichiarato che il piccolo era stato trovato in strada gravemente ferito.

Indagato il compagno della nonna

Il compagno della nonna è stato indagato in stato di libertà per lesioni gravissime. Ieri, 28 dicembre, l’uomo si è presentato presso il Commissariato per rendere spontanee confessioni; secondo quanto si è appreso, sarebbe stato lui a picchiare il bambino, ma non è ancora chiaro il motivo del gesto. Anche la nonna è stata ascoltata dagli inquirenti, ai quali ha riferito di non aver visto nulla e al momento risulta indagata in concorso.

La vicenda

La mattina del 19 dicembre il piccolo era stato affidato alla custodia della nonna e del suo compagno. La coppia ha raccontato che per una distrazione lo avevano perso di vista, per poi ritrovarlo in strada, non lontano da casa, ferito. A trovare il bambino, secondo la versione raccontata dai nonni, era stato il compagno della nonna che lo aveva poi accompagnato in macchina sul posto di lavoro del padre, a 2 chilometri di distanza. Trasportato in elisoccorso presso il Gaslini di Genova, è stato sottoposto a un intervento chirurgico delicato; oltre alla frattura scomposta al braccio, ha riportato la frattura di 8 vertebre, lesioni alla milza e un polmone collassato. In quell’occasione il compagno della nonna ha raccontato che il bambino era stato investito da un’auto pirata, ma le telecamere della zona non avevano registrato il passaggio di nessuna macchina. Così gli inquirenti hanno indirizzato le loro indagini sulla coppia dei nonni.

Ultime notizie