domenica, 29 Gennaio 2023

Anziani massacrati nel Padovano, una delle figlie fermata per omicidio

Rintracciata alcune ore dopo la scoperta del massacro, gli investigatori l'hanno trovata in provincia di Vicenza, dove è arrivata con l'auto. Gli inquirenti stanno cercando di ricostruire cosa sia effettivamente successo all'interno della villetta; soprattutto il primo obiettivo è arrivare a determinare cosa sia stato usato per uccidere la madre 84enne. Ancora gravissimo il padre.

Da non perdere

Svolta nel massacro dei due anziani a San Martino di Lupari, in provincia di Padova, lei ritrovata cadavere e lui gravissimo, entrambi con vistosi traumi alla testa. Nella tarda serata di ieri è stata fermata per omicidio e tentato omicidio la figlia maggiore della coppia, Diletta Miattello, ex vigilessa di 51 anni. Alla decisione gli inquirenti sono arrivati al termine dell’interrogatorio cui è stata sottoposta nella caserma dei Carabinieri di Cittadella. Rintracciata alcune ore dopo la scoperta del massacro, gli investigatori l’hanno trovata in provincia di Vicenza, dove è arrivata con l’auto; Diletta Miatello abitava nella villa bifamiliare dei genitori. Stando a quanto trapelata, la 51enne non avrebbe fatto alcuna ammissione. La dinamica dei fatti è ancora tutta da capire, gli inquirenti stanno cercando di ricostruire cosa sia effettivamente successo all’interno della villetta; soprattutto il primo obiettivo è arrivare a determinare cosa sia stato usato per uccidere la madre 84enne, e se la stessa arma sia usata contro il padre 89enne, al momento ricoverato in gravissime condizioni all’ospedale di Padova.

Ultime notizie