domenica, 29 Gennaio 2023

Ordigni artigianali spediti tramite corriere: arrestato 18enne indagato tifoso 50enne già colpito dal daspo

Perquisizioni anche nel club di tifosi. Deteneva diversi esplosivi pronti all'uso il 18enne arrestato in flagranza di reato. Un 50enne indagato, aveva avuto in passato il DASPO per lo stesso motivo. L'epilogo delle indagini è arrivato intercettando alcuni pacchi spediti contenente esplosivi tramite corriere.

Da non perdere

Deteneva diversi esplosivi e fuochi pirotecnici, così un 18enne è stato arrestato a Genova in flagranza di reato. Indagato per il medesimo motivo anche un altro 50enne appartenente ad un club di tifoseria genoana, che aveva ricevuto già il D.A.S.P.O. dopo aver violato il divieto di possedere artifizi pirotecnici. La Procura indagava da ottobre sulla fabbricazione di ordigni artigianali, indagine partite in seguito a diversi sequestri di pacchi con esplosivi inviati tramite corriere. L’epilogo delle indagini è arrivato quando sono stati intercettati prima un pacco contenente materiale esplodente e numerose bombe carta, privi di segni di riconoscimento e potenzialmente pericolosi, e poi di un secondo pacco che conteneva 13 tubi di ferro chiusi ad una estremità indirizzati all’utilizzo come mortai pirotecnici.

Identificati i destinatari di questi materiali, gli agenti hanno eseguito diverse perquisizioni che hanno portato ai due indagati. In una delle perquisizioni che hanno interessato, tra l’altro, anche il club della tifoseria alla quale apparteneva il 50enne segnalato, la Polizia avrebbe ritrovato un vero è proprio arsenale pronto all’uso . Arrestato il 18enne che l’avrebbe custodito,  in casa sono stati ritrovate ben 3 bombe carta, 4 colpi di mortaio costruiti artigianalmente, 85 artifizi pirotecnici conosciuti con il nome di cipolle, detenuti senza l’apposita licenza e 20 torce a mano più 6 fumogeni. Entrambi i soggetti coinvolti restano in attesa del processo e dovranno rispondere dei reati a loro attribuiti.

Ultime notizie