giovedì, 9 Febbraio 2023

Francia, 88enne in ospedale con una bomba nel retto: “Non riesco a toglierla”

L'uomo di 88 anni ha fatto scattare l'allarme bomba dentro un ospedale dopo aver chiesto aiuto per estrarre un residuato bellico che aveva nel retto. L'uomo avrebbe utilizzato l'ordigno per darsi piacere ma non sarebbe più riuscito a estrarlo.

Da non perdere

A Tolone, in Francia, un 88enne si è presentato al Hospital Sainte Musse poiché si era infilato nel retto un proiettile della Prima Guerra Mondiale, di generose dimensioni. È successo nella giornata di sabato 17 dicembre; secondo la ricostruzione dell’accaduto, sembra che l’uomo stesse utilizzando il proiettile, da 8 pollici 20 centimetri di lunghezza e 5 centimetri di diametro, per darsi piacere finché non è riuscito più a estrarlo. Subito dopo il racconto dell’anziano, il personale medico ha fatto scattare l’allarme bomba; Dopo aver fatto evacuare l’ospedale, e dirottato i nuovi pazienti verso altre strutture, i medici hanno iniziato i trattamenti per l’uomo: “Abbiamo trattato il nostro paziente atipico, che nel frattempo ci aveva assicurato che l’ordigno era stato disinnescato prima dell’uso“. Nonostante le rassicurazioni dell’anziano, i sanitari hanno richiesto l‘intervento di una squadra di artificieri per valutare il percolo.

Dopo aver stabilito che il rischio di esplosione era minimo, i medici hanno estratto il proiettile d’artiglieria dal fondoschiena dell’88enne, scoprendo che si trattava di un cimelio bellico utilizzato dall’esercito francese. Dopo all’operazione, il paziente è stato ricoverato ma secondo l’ospedale sta bene e si starebbe rimettendo in fretta. in seguito all’accaduto, il personale del pronto soccorso ha rilasciato un’intervista al giornale Var-Matin, raccontando di aver avuto diverse esperienze simili negli anni e che in svariate occasioni hanno ritrovato oggetti strani, come bombolette di schiuma da barba o una mela.

Ultime notizie