mercoledì, 12 Giugno 2024

Calcio, tempo effettivo in campo, anche Galliani a RaiNews abbraccia l’esperimento Mondiali

Anche Adriano Galliani si è esposto in merito alla questione tempo effettivo, proponendo una soluzione in linea con quella ipotizzata dal QI: tempi da 40 minuti e cronometro fermo quando la palla non è in gioco.

Da non perdere

Anche Adriano Galliani si è esposto in merito alla questione tempo effettivo in occasione della cena degli auguri del Monza Calcio. L’ex amministratore delegato del Milan ha posto l’accento su una possibile soluzione che ricalca quella che noi del Quotidiano Italiano avevamo provato a lanciare, una volta realizzato come gli arbitri avrebbero gestito gli extra-time del Mondiale. La soluzione di Galliani è quella di tempi addirittura da 30 minuti, facendo correre il cronometro solamente quando il pallone rotola sul terreno di gioco.

Ricordiamo che nel 2023 anche la serie A così come tutti i maggiori campionati europei dovrebbero fare attenzione, come ai Mondiali, al tempo effettivo. Tutt’altro che improbabile il contesto di polemiche in merito ai maxi-recuperi che sicuramente metteranno della ulteriore carne al fuoco. È possibile che si arrivi a una soluzione di questo tipo, ovvero la riduzione del tempo di gioco e la stabilizzazione del cronometro quando la palla non è in gioco, è altrettanto verosimile che potrebbero volerci anni e anni. Nel frattempo, dovremmo abituarci a maxi-recuperi che, diciamoci la verità ci piacciono anche basta pensare a quanto successo in Olanda-Argentina.

Ultime notizie