giovedì, 20 Giugno 2024

Rubano Rolex e fratturano il polso della vittima: ladri in manette

I due scippatori rubavano Rolex con la tecnica del danneggiamento dello specchietto. Nell'ultimo furto, dove hanno fratturato il polso della vittima, la testimonianza ha permesso l'identificazione dei ladri.

Da non perdere

Accusati di aver messo a segno svariati scippi di Rolex, due pregiudicati di 41 e 45 anni sono stati arrestati in seguito alle indagini svolte dalla Squadra Mobile di Milano. I due, di origine napoletana, compivano trasferte nella città meneghina proprio per mettere in atto i furti. L’ultimo, il 17 novembre ai danni di una donna, ha portato alla luce diversi indizi, permettendo di identificare i ladri. Stando alle indagini della Polizia, i due definiti “Rolexari” eseguivano il colpo con modalità specifiche: individuavano la vittima, che spesso si trovava alla guida, e la affiancavano viaggiando a bordo di uno scooter; per cercare di farle sporgere dal finestrino il polso, utilizzavano la tecnica del danneggiamento presunto dello specchietto; infine afferravano l’orologio brutalmente e fuggivano via a bordo del motorino.

L’ultima malcapitata, una donna di 56 anni, ha subito il furto del suo Rolex dal valore di 40mila euro a Piazzale Dateo, riportando una frattura al polso con prognosi di 35 giorni. La vittima stessa ha raccontato il modus operandi degli scippatori e, confrontando la testimonianza con le precedenti, è stato possibile individuarli. Il Gip ha emesso un fermo d’indiziato di delitto a loro carico. I due si sono costituiti volontariamente presso la Questura di Napoli, dopo essere risultati irreperibili svariate volte.

Ultime notizie