venerdì, 23 Febbraio 2024

Pestato a sangue, derubato in casa e costretto a prelevare al bancomat: aguzzino in manette ripreso dalle telecamere

Un cittadino 35enne è stato arrestato dai Carabinieri per rapina aggravata e violenza ai danni di un medico del posto costretto a consegnare al rapinatore somme di denaro in contanti e oggetti di valore.

Da non perdere

Un 35enne è stato arrestato quest’oggi dai Carabinieri per rapina aggravata e violenza ai danni di un medico del posto, costretto a consegnare al violento rapinatore somme di denaro in contanti. Tutto è successo a San Gemini, in provincia di Terni; l’aggressore avrebbe in un primo momento rovistato tra gli effetti personali della vittima in cerca di denaro, che gli è poi stato consegnato sotto minacce con arma da taglio. Successivamente il medico è stato preso a pugni e costretto a recarsi presso la propria abitazione, dove è stato ferito alla testa con un’oggetto da cucine e costretto a consegnato vari preziosi. Il rapinatore, non contento e sempre minacciando con il coltello, ha “scortato” il malcapitato allo sportello di un bancomat e costretto a prelevare la somma di denaro massima prelevabile in un giorno. A questo punto i passanti hanno notato il comportamento del 35enne, così l’aggressore ha finalmente lasciato andare la malcapitata vittima. I fatti sono stati filmati da una videocamera che, spiegano i Carabinieri, è stata fondamentale nelle indagini che hanno permesso di sottoporre il soggetto a misura cautelare emessa della Procura di Terni.

Ultime notizie