martedì, 31 Gennaio 2023

Si spara 700 chilometri per molestare una donna: arrestato dalla Polizia che lo aspetta

Lo scorso 29 novembre a l'Aquila, la Polizia ha arrestato un 50enne del nord Italia con l'accusa di molestie nei confronti di una donna. Oltre al fermo, la Questura ha firmato un foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno.

Da non perdere

Lo scorso 29 novembre un 50enne, proveniente dal Nord Italia, è stato arrestato dalla Polizia a L’Aquila con l’accusa di molestie nei confronti di una donna. Secondo le ricostruzioni dell’accaduto, la vittima avrebbe conosciuto l’uomo ad agosto attraverso i social, stringendo un rapporto di amicizia a distanza. Con il passare del tempo l’uomo avrebbe rifiutato di essere solo un amico, e avrebbe iniziato a fare delle avances alla donna, che è stata costretta a bloccare tutti i suoi contatti. L’uomo avrebbe continuato a contattarla tramite mail e telefonate anonime fino a quando due giorni fa, le avrebbe comunicato di essere partito dal Nord Italia per raggiungerla a L’Aquila.

In seguito alla notizia, la donna ha chiamato il 113 denunciando l’accaduto e sul posto sono intervenuti immediatamente i poliziotti; Al suo arrivo nel capoluogo abruzzese, il 50enne aveva invitato la donna a raggiungerla in un bar, ma all’appuntamento si sono presentati gli agenti che lo hanno arrestato. Dopo la convalida del fermo il G.I.P. del Tribunale di L’Aquila ha disposto la custodia cautelare in carcere, mentre il Questore ha firmato un foglio di via obbligatorio dal comune, con divieto di ritorno.

Ultime notizie