giovedì, 9 Febbraio 2023

I-Days 2023, annunciati THE BLACK KEYS e LIAM GALLAGHER!

Due nuovi giganti della musica si aggiungono ai nomi che calcheranno il palco degli I-Days 2023: THE BLACK KEYS e LIAM GALLAGHER saranno i co-headliner della serata di sabato 1 luglio 2023 della rassegna che la prossima estate porterà la migliore musica live all’Ippodromo SNAI La Maura di Milano.

Da non perdere

Due nuovi giganti della musica si aggiungono ai nomi che calcheranno il palco degli I-Days 2023: THE BLACK KEYS e LIAM GALLAGHER saranno i co-headliner della serata di sabato 1 luglio 2023 della rassegna che la prossima estate porterà la migliore musica live all’Ippodromo SNAI La Maura di Milano.

Dopo l’annuncio dei primi tre headliner degli I-Days 2023, Paolo Nutini, FLORENCE + THE MACHINE e Travis Scott, i fan hanno ora l’occasione di vedere sullo stesso palco i The Black Keys, la band dell’Ohio che ha conquistato quattordici nomination ai Grammy Awards e cinque vittorie, e Liam Gallagher, portabandiera del britpop nel mondo.

Nelle prossime settimane verranno annunciati i nomi degli altri artisti che andranno a completare il cast degli I-DAYS 2023.

Facendo seguito alla pubblicazione del terzo album solista C’MON YOU KNOW, LIAM GALLAGHER porterà il suo inconfondibile carisma in un live che proporrà ai fan italiani i suoi più grandi successi, tra i quali i brani dei due precedenti album solisti As You Were e Why Me? Why Not (anch’essi al primo posto della classifica UK nella prima settimana di pubblicazione), oltre alle hit iconiche degli Oasis che sono entrate di diritto nella storia della musica rock e della cultura pop contemporanea.

Nella stessa occasione sul palco anche i The Black Keys, la band statunitense che a maggio ha pubblicato il nuovo undicesimo album in studio intitolato DROPOUT BOOGIE e che torna in Italia a otto anni di distanza dall’ultima apparizione dal vivo per un live che ripercorre i vent’anni della loro straordinaria carriera costellata da Grammy Awards e primi posti nella classifica Alternative di Billboard.

Nato nel 1999 e inizialmente noto come Independent Days Festival, l’I-DAYS ha ospitato grandi nomi della musica internazionale come: Arcade Fire, Arctic MonkeysBlink 182, Green Day, Imagine DragonsJustin Bieber, Kasabian, Liam Gallagher, Linkin Park, Manu Chao, Muse, Nine Inch Nails, Noel Gallagher’s High Flying Birds, Pearl Jam, Placebo, Queens Of The Stone Age, Radiohead, Sigur Ros, Sonic Youth, The Killers, The Offspring, Tool, Velvet Revolver. Ad oggi I-Days detiene il record di paganti ad un festival italiano con oltre 210.000 presenze all’edizione del 2017 tenutasi al Parco di Monza – Autodromo Nazionale.

LIAM GALLAGHER
Il cantautore Liam Gallagher, storico frontman degli Oasis fino al 2010 ed in seguito fino al 2014 dei Beady Eye, è da quasi tre decenni colonna portante del britpop nel mondo. Negli Oasis, insieme al fratello Noel ha inanellato una lunga serie di successi che hanno influenzato fortemente la musica britannica degli anni Novanta e del primo decennio del nuovo millennio con una sfilza di album di inediti (tutti al primo posto della UK Official Chart degli album più venduti) come Definitely Maybe del 1994 e l’iconico (What’s the Story) Morning Glory? l’anno successivo, passando per Standing on the Shoulder of Giants (2000) fino a Dig Out Tiyr Soul (2008). Numerosi anche i riconoscimenti con la band di Manchester, tra i quali sei Brit Awards e quindici NMW Awards oltre a tre nomination ai Grammy Awards.
Dopo la parentesi dei Beady Eye, con due album tra il 2010 e il 2014, nel 2017 pubblica il primo disco da solista As You Were che debutta al primo della Official Chart britannica, risultato ottenuto anche dai successivi dischi Why Me? Why Not (2019), Acoustic Session (2020) e C’Mon You Know (2022)

THE BLACK KEYS
The Black Keys, il duo rock originario dell’Ohio formato da Dan Auerbach (voce e chitarra) e Patrick Carney (batteria) è sulle scene da oltre vent’anni. Amici sin dall’infanzia, i due musicisti hanno orbitato nella scena underground fino al successo mondiale dell’album Brothers che nel 2011 li ha portati a vincere due Grammy Awards come Best Alternative Music Album e come Best Rock Performance by a Duo or Group with Vocal per il brano Tighten Up. Successo replicato con l’album El Camino (2011), che nel 2013 si è aggiudicato il Grammy come Best Rock Album, e con il singolo Lonely Boy vincitore del Grammy come Best Rock Song e come Best Rock Performance. Lo stesso anno vincono anche un Brit Awards come International Group. Negli anni i The Black Keys hanno inoltre conquistato la prima posizione della Alternative Chart di Billboard con ben sei brani: Tighet Up (per dieci settimane alla prima posizione), Gold on The Ceiling (cinque settimane al numero uno)Lonely Boy (prima posizione per undici settimane)Wild Child e Lo/Hi. La loro esibizione dal vivo di Who Do You Love? del 15 dicembre 2012 con in Rolling Stones verrà pubblicata all’interno dell’album live 24-track GRRR Live! che la band capitanata da Mick Jagger pubblicherà il prossimo febbraio.

Ultime notizie