martedì, 21 Maggio 2024

“Mi sono fatto la Ferrari” ma è tarocca: auto sequestrata proprietario denunciato per uso non autorizzato del cavallino

All'auto erano stati applicati stemmi, loghi e parti meccaniche originali della casa automobilistica di Maranello come cerchi, pinze freno, cofano anteriore e posteriore, passaruota e volante. L'auto era stata resa praticamente identica alla Ferrari F430.

Da non perdere

Rossa fiammante, con tanto di cavallino rampante nero su sfondo giallo, peccato che fosse tutto farlocco, e probabilmente anche pagato a caro prezzo. Il classico vorrei, ma non posso. Ad Asti una falsa Ferrari F430 è stata sequestrata dalle Fiamme Gialle nell’ambito dell’operazione “Cavallino” portata a termine dalla Guardia di Finanza. L’azione, volta a tutela del made in Italy, è partita dopo che il Nucleo di Polizia economico-finanziaria ha fermato un 26enne astigiano alla guida dell’autovettura che risultava contraffatta. La finta Ferrari costruita artigianalmente è stata ritirata dalle Forze dell’Ordine per eseguire perizie specifiche. Dopo alcuni accertamenti, è stato constatato che si trattasse di una Toyota MR Coupè trasformata nella carrozzeria e negli accessori esterni.

All’auto erano stati applicati stemmi, loghi e parti meccaniche originali della casa automobilistica di Maranello come cerchi, pinze freno, cofano anteriore e posteriore, passaruota e volante. La Ferrari falsificata assomigliava quasi del tutto a alla F430 prodotta dal 2004 al 2009 e soltanto l’intervento di periti esperti ha potuto confermare la contraffazione. L’auto è stata sequestrata e il proprietario denunciato alla Procura della Repubblica di Asti per l’utilizzo, senza autorizzazione, di marchi di fabbrica registrati.

Ultime notizie