lunedì, 26 Febbraio 2024

Firenze, ubriaco si addormenta alla guida e mostra la patente di un altro: denunciato 38enne

Un 38enne di origine peruviana è stato accusato di guida in stato di ebbrezza e false attestazioni a Pubblico Ufficiale sulla propria identità. L'uomo, visibilmente ubriaco, durante un controllo della Polizia ha presentato la patente del suo datore di lavoro, poiché la sua gli era stata ritirata.

Da non perdere

Un 38enne di origine peruviana è stato accusato di false attestazioni a Pubblico Ufficiale sulla propria identità e guida in stato di ebbrezza, lo scorso lunedì 7 novembre a Sesto Fiorentino in provincia di Firenze. Durante un controllo sul territorio, una pattuglia della Polizia si è fermata davanti al semaforo rosso tra via Ferraris e via Mazzini, con una macchina davanti a loro; quando è scattato il verde, il veicolo non ha ripreso la marcia e gli agenti sono scesi per controllare, trovando il conducente con gli occhi chiusi e la testa poggiata sul volante. Vista la possibile gravità della situazione, i poliziotti hanno prestato un primo soccorso all’uomo, che è risultato sin da subito ubriaco. Mentre diceva frasi sconnesse, il 38enne avrebbe tirato fuori una patente di guida, gridando le generalità che c’erano scritte sopra.

Dopo essere stato accompagnato in Questura, l’uomo è stato sottoposto al test dell’etilometro, che ha riportato un tasso alcolico quattro volte superiore alla norma, e a degli accertamenti sulla sua identità; in seguito alle domande degli agenti, l’uomo ha ammesso che la patente di guida non era la sua, dal momento che gliel’avevano ritirata sempre per guida in stato di ebbrezza. Oltre alle denunce per il 38enne, nei guai è finito anche il suo datore di lavoro per false attestazioni a Pubblico Ufficiale sulla propria identità. Ascoltato dalla Polizia, l’uomo avrebbe affermato di essere consapevole che il suo dipendene fosse senza patente e di avergli prestato la sua per permettergli di continuare a lavorare.

Ultime notizie