martedì, 16 Aprile 2024

Champions League: il Milan vince e vola agli ottavi, Juve in Europa League

Si conclude la fase a gironi della Champions League. Nell'ultima giornata, il Milan vince 4-0 contro il Salisburgo e vola agli ottavi; la Juventus, invece, perde 1-2 contro il Psg ma si qualifica lo stesso in Europa League.

Da non perdere

Si conclude la fase a gironi della Champions League con gli ultimi verdetti mancanti: Lipsia e Milan, battendo Shakhtar e Salisburgo, raggiungono le altre 14 squadre già qualificate per gli ottavi di finale. Dilaga il Real sul Celtic, risultato tennistico tra Maccabi e Benfica; la Juve perde in casa contro il Psg ma si qualifica comunque per l’Europa League. Vittoria anche per City e Chelsea, pareggio tra Borussia e Copenaghen.

Gruppo E

Nel Gruppo E si qualificano Chelsea e Milan, rispettivamente con 13 e 10 punti. Salisburgo in Europa League con 6 punti, ultima la Dinamo Zagabria con 4. Nell’ultima giornata, il Chelsea batte la Dinamo 2-1, il Milan supera 4-0 il Salisburgo.

Chelsea-Dinamo Zagabria 2-1

Nella gara di Londra, il Chelsea consolida il primo posto, battendo 2-1 la Dinamo. Partita sbloccata dagli ospiti al 6′: Ademi sponda di testa per Petkovic che, da due passi, non sbaglia e fa 0-1. Il Chelsea risponde al 18′: Aubameyang, servito in profondità, mette dietro col tacco per Sterling; l’attaccante inglese controlla e batte Livakovic col sinistro per l’1-1. I Blues mettono la freccia al 30′ con un ex Serie A: Mount mette al centro, e sulla respinta della difesa si fa trovare pronto Zakaria che la piazza nell’angolo basso.

Milan-Salisburgo 4-0

Il Milan raggiunge gli ottavi di finale battendo 4-0 il Salisburgo a San Siro. Partita sbloccata al 14′: calcio d’angolo di Tonali sulla testa di Giroud, che gira nell’angolino e fa esplodere San Siro. Raddoppio che arriva ad inizio ripresa con il cross di Rebic per Giroud; il francese sponda di testa per Krunic, che batte Kohn e fa 2-0. Il terzo gol è ancora francese, è ancora firmato da Olivier Giroud: Leao sgasa da una parte all’altra dell’area e mette al centro; il pallone resta vagante nell’area piccola e il n.9 rossonero mette dentro. 4-0 firmato Junior Messias a tempo scaduto: l’esterno brasiliano converge sul sinistro e piazza sul secondo palo.

Gruppo F

Nel Gruppo F passano al turno successivo Real Madrid e Lipsia con 13 e 12 punti. Europa League per lo Shakhtar che chiude a quota 6, ultimo il Celtic con 2 punti. Nell’ultima gara, il Real ha battuto 5-1 il Celtic, il Lipsia, invece, 0-4 lo Shakhtar.

Real Madrid-Celtic 5-1

I Blancos confermano il primo posto, battendo 5-1 il Celtic. La squadra di Ancelotti va in vantaggio per 2-0, grazie a due rigori, realizzati da Modric e Rodrygo. Nella seconda frazione, c’è gioia anche per il sinistro di Asensio al 51′, il tocco sotto porta di Vinicius al 61′ e il bolide da fuori area di Federico Valverde al 71′. Il gol della bandiera per il Celtic lo segna Pedro all’84’, con una punizione su cui non ci arriva Courtois.

Shakhtar-Lispia 0-4

Il Lipsia conquista la qualificazione all’ultima gara, vincendo 0-4 in casa dello Shakhtar. A sbloccare il match è Nkunku al 10′: il trequartista francese, prima serve Werner in area, poi è bravo ad avventarsi sulla ribattuta e mettere dentro per lo 0-1. Il raddoppio arriva al 50′: cross sul secondo palo dove arriva Simakan; il terzino del Lipsia mette di testa sul secondo palo, trovando pronto André Silva, che deve solo spingere in rete. 3-0 marcato Szoboszlai, con il trequartista del Lipsia che supera Trubin e appoggia in gol. Il 4-0 è un autogol di Bondar, che devia nella sua porta il destro di Dani Olmo.

Gruppo G

Nel Gruppo G, si qualificano agli ottavi City e Dortmund con 14 e 9 punti. Europa League per il Siviglia con 5 punti, ultimo il Copenaghen con 3. Nell’ultima gara del girone, la squadra di Guardiola ha battuto 3-1 il Siviglia, mentre il Bvb ha pareggiato 1-1 contro il Copenaghen.

Man.City-Siviglia 3-1

I Citizens dominano il Gruppo G, chiudendo con una vittoria per 3-1 sul Siviglia. A passare in vantaggio, però, sono gli spagnoli con Rafa Mir che, al 31′, batte Ortega con un preciso colpo di testa. Il City pareggia nella ripresa con il bolide sotto la traversa del giovane Rico Lewis, prima di passare in vantaggio grazie a Julian Alvarez: l’argentino salta Bounou e insacca. 3-1 firmato Maherez, su assist di Alvarez, al minuto 83′.

Copenaghen-Borussia Dortmund 1-1

Finisce in parità la gara tra Copenaghen e Borussia Dortmund. Passano in vantaggio gli ospiti al 23′: con il destro di Thorgan Hazard su assist dalla destra di Passlack. Il Copenaghen la pareggia al 41′ grazie alla rete di Haraldsson, servito in area da Claesson.

Gruppo H

Nel Gruppo H, beffa Psg all’ultima giornata; i parigini vincono 1-2 in casa della Juventus, ma passano da secondi, data la larga vittoria del Benfica sul Maccabi per ben 1-6. Per numero di gol segnati fuori casa, i portoghesi passano da primi nel girone. Europa League per la squadra di Allegri, fuori da tutto il Maccabi.

Juventus-Paris Saint-Germain 1-2

Il Psg non fa sconti e vince anche a Torino, senza Neymar. Partita stappata dalla grandissima giocata di Mbappé, che salta tre uomini e piazza all’angolino da fuori area. La Juve pareggia i conti al 39′ con il tocco in scivolata di Bonucci sul traversone di Cuadrado. La squadra francese torna davanti al 69′, quando Mbappé imbuca l’appena entrato Nuno Mendes, che entra in area e batte Szczesny in diagonale.

Maccabi Haifa-Benfica 1-6

Risultato tennistico tra Maccabi e Benfica, con i portoghesi che si qualificano da primi nel Gruppo H. Sblocca il match il colpo di testa di Ramos al 20′, mentre pareggiano al 26′ gli israeliani con il rigore siglato da Chery. Nella ripresa, apre le danze Musa al 59′, seguito dalla splendida punizione di Grimaldo al 69′; gloria anche per Rafa Silva al 73′ e per Araujo all’88’. Chiude il match il bolide da fuori area di Joao Mario al 92′.

Ultime notizie