martedì, 28 Maggio 2024

Serie A, 12a giornata: Napoli sempre più capolista, tonfo Lazio all’Olimpico

La 12a giornata di Serie A vede il Napoli sempre più capolista, dopo la vittoria per 4-0 sul Sassuolo. Vincono anche Inter, Juve e Atalanta; cadono, invece, Lazio e Milan, rispettivamente contro Salernitana e Torino. Stasera chiudono Verona-Roma e Monza-Bologna.

Da non perdere

Termina questa sera, lunedì 31 ottobre, la 12a giornata di Serie A con le sfide Verona-Roma e Monza-Bologna. I responsi delle gare disputate tra sabato 29 e domenica 30, vedono il Napoli sempre più capolista dopo la vittoria per 4-0 sul Sassuolo. Vincono anche Inter, Juve e Atalanta; cadono Lazio e Milan, rispettivamente contro Salernitana e Torino. Pareggio a reti bianche tra Cremonese e Udinese; vince 1-2 la Fiorentina in casa dello Spezia.

Napoli-Sassuolo 4-0

Il Napoli travolge 4-0 il Sassuolo, e lo fa con i protagonisti assoluti della stagione: Osimhen e Kvaratskhelia. La partita si sblocca subito al 4′. Di Lorenzo crossa in area, Kvara spizza sul secondo palo, dove Osimhen aggancia, controlla e batte Consigli. Il raddoppio, ancora firmato dall’attaccante nigeriano, arriva al 19′: Kvaratskehlia si invola sulla destra e mette al centro dove il n.9 anticipa Ferrari e 2-0. Il terzo gol porta la firma del georgiano, imbeccato da un grande assist di Mario Rui: il n.77 controlla e batte Consigli. La rete del 4-0 coincide con la tripletta della giornata per Victor Osimhen: al 77′, su un’incertezza della difesa nero verde, l’attaccante del Napoli si invola verso la porta e supera Consigli con un morbido tocco sotto.

Lecce-Juventus 0-1

La Juventus torna a vincere dopo la delusione Champions, e lo fa con il primo gol in Serie A di Nicolò Fagioli. Partita difficile, in cui i bianconeri non riescono a trovare lo spazio e la giocata giusta per punire il Lecce, fino al 73′: Iling Jr trova Fagioli in area; il centrocampista classe 2001 controlla e batte Falcone con un destro sotto l’incrocio, regalando 3 punti importantissimi alla squadra di Allegri.

Inter-Sampdoria 3-0

L’Inter di Inzaghi continua a vincere, battendo 3-0 la Sampdoria di Stankovic. I nerazzurri sbloccano il match al 20′: calcio d’angolo di Calhanoglu e De Vrij svetta più in alto di tutti, portando in vantaggio i nerazzurri. Il raddoppio arriva al 44′: lancio millimetrico di Bastoni a pescare Barella, il centrocampista nerazzurro controlla e batte Audero. 3-0 firmato Correa al 73′, con l’argentino che porta palla dalla metà campo al limite dell’area e scarica un destro violentissimo sotto la traversa.

Empoli-Atalanta 0-2

L’Atalanta di Gasperini conquista 3 punti al Castellani di Empoli e si riprende il secondo posto in classifica. Partita sbloccata al 32′ da Hateboer: l’esterno olandese insacca da posizione ravvicinata, dopo la deviazione della difesa toscana su destro di Lookman. Il raddoppio è firmato proprio Lookman, al 59′: l’attaccante dei bergamaschi salta due uomini e incrocia battendo Vicario.

Cremonese-Udinese 0-0

Pareggio a reti bianche tra Cremonese e Udinese, con i padroni di casa ultimi in campionato a soli 5 punti, e l’Udinese che scivola all’ottavo posto con 22.

Spezia-Fiorentina 1-2

La Fiorentina vince in casa dello Spezia e sale a quota 13 punti in Serie A. Match che si sblocca su calcio d’angolo al 14′: Biraghi pennella sulla testa di Milenkovic, che gira in porta e fa 0-1. Il pareggio arriva al 35′: Reca mette al centro, e dopo un rimpallo, la palla carambola sui piedi di Nzola che mette dentro e fa 1-1. Il gol vittoria lo segna Cabrala al 90′: miracolo di Dragowski sul tiro di Saponara, ma sulla respinta, Cabral è il più veloce a controllare e mettere in rete il pallone.

Lazio-Salernitana 1-3

Tonfo della Lazio, all’Olimpico, contro la Salernitana: i biancocelesti escono sconfitti per 1-3. A passare in vantaggio sono i padroni di casa al 41′: Luis Alberto imbuca per Zaccagni che davanti al portiere non sbaglia e fa 1-0. La Salernitana la pareggia al 51′: Mazzocchi pesca Candreva, che batte Provedel con un tocco sotto morbidissimo. Raddoppio Salernitana al 68′ con Fazio: Candreva mette al centro, la palla arriva sui piedi del centrale argentino, che scarica un botta violenta alle spalle di Provedel. 1-3 finale messo a segna da Dia al 76′: Bradaric mette forte in mezzo e l’attaccante della Salernitana deve solo spingere in rete a porta vuota.

Torino-Milan 2-1

Cade anche il Milan in casa del Torino di Juric: i granata vincono 2-1 e salgono al nono posto in classifica. Partita sbloccata al 35′: punizione in area di Lazaro e Djidji la gira in rete, colpendo di testa indisturbato. Il raddoppio arriva due minuti dopo, al 37′: rinvio di Milinkovic-Savic, palla che arriva sui piedi di Miranchuk, e il trequartista granata incrocia, battendo Tatarusanu per la seconda volta. Il Milan prova a rientrare in partita al 67′, con la rete di Messias: incomprensione tra l’estremo difensore del Torino e Buongiorno, leggermente spinto da Messias, e l’esterno brasiliano deposita in rete per il 2-1.

Ultime notizie