mercoledì, 28 Febbraio 2024

Entra in casa e la prende a bottigliate in testa e in faccia: donna sfregiata arrestato 20enne

Le urla hanno attirato l'attenzione di un coinquilino della vittima, che in quel momento era nell'appartamento, e di un netturbino in strada. Secondo il referto medico la donna ha riportato lesioni irreversibili.

Da non perdere

Un giovane di 20 anni è stato arrestato a Udine accusato di violenza ai danni di una donna, colpita con una bottiglia di vetro. L’episodio, che risale alla notte di giovedì 20 ottobre, sembra esser avvenuto senza reali motivazioni. La vittima ha riportato gravi ferite alla testa e al viso; l’uomo dovrà rispondere di aggressione con l’aggravante di aver premeditato il fatto e causato danni irreversibili. L’episodio è avvenuto in una casa nel centro a Udine poco dopo l’una di notte dove i due si sarebbero dati appuntamento. Dalle indagini della Polizia, l’aggressore, dopo essere entrato in casa, avrebbe picchiato ripetutamente la donna con una bottiglia di vetro, forse nascosta sotto la maglia. Placata la sua ira, sarebbe scappato uscendo dalla finestra del bagno.

Le urla hanno attirato l’attenzione di un coinquilino della vittima, che in quel momento era nell’appartamento, e di un netturbino in strada. I due hanno soccorso la malcapitata e allertato le Forze dell’Ordine. La Polizia, arrivata sul posto, ha rinvenuto diversi cocci di vetro; la donna ha riportato un sfregio al labbro, alle guance e alla testa per questo è stata trasportata in dagli operatori del 118 in ospedale. La vittima ha identificato l’aggressore, rintracciato poco dopo nell’abitazione del padre e arrestato. Secondo il referto medico la donna ha riportato lesioni irreversibili. Il Gip ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per l’aggressore.

Ultime notizie