martedì, 28 Maggio 2024

The Crown, Dench e sudditi contro la quinta stagione

La quinta stagione di The Crown è nel mirino di Dame Judi Dench e sudditi per "inaccuratezze storiche e volgare sensazionalismo".

Da non perdere

Dame Judi Dench, attrice inglese, due volte premio Oscar, in una lettera aperta al Times,  si è espressa contro Netflix e la quinta stagione di ‘The Crown’. La saga ideata da Peter Morgan è “una fiction crudele che confonde le linee tra accuratezza storica e volgare sensazionalismo”. Le nuove puntate della serie, che ripercorrono gli anni 1991-1996, debutteranno il prossimo 9 novembre.

Dench critica, soprattutto, una particolare scena dove si vedrebbe il futuro re Carlo (Dominic West) che chiede all’allora premier John Major di costringere la madre ad abdicare. L’ex Primo Ministro smentisce. A quanto pare, i produttori si starebbero concedendo troppa libertà artistica. La decisione di mostrare anche una “guerra senza quartiere” tra Carlo e Diana preoccupa il Palazzo. Gli autori della quinta fatica Netflix si difendono: “È solo una drammatizzazione romanzata”. Molti sudditi dell’ormai ex regina, Elisabetta II, venuta a mancare lo scorso 8 settembre, implorano di mettere un’avvertenza prima di ogni episodio. Sarebbe una forma di rispetto nei confronti della sovrana. Nel cast, oltre a West, recitano Elizabeth Debicki (Diana), Imelda Staunton (Elisabetta), Jonathan Pryce (Filippo) e Khalid Abdalla (Dodi Al-Fayed).

Ultime notizie