lunedì, 20 Maggio 2024

Atp Finals, la situazione aggiornata della “race”: chi sono gli avversari di Berrettini e Sinner

A un mese e mezzo dalla "deadline", Berrettini e Sinner pagano poco più di 600 punti dal settimo e ultimo posto utile per la qualificazione alle Nitto Atp Finals che si giocheranno a Torino a metà settembre. Per gli azzurri ci sono chance concrete di farcela, a patto di giocare un buon finale di stagione in condizioni di gioco che entrambi gradiscono.

Da non perdere

La situazione della “race”, ovvero la classifica che tiene conto solo dei tornei dell’anno solare e che delineerà gli 8 qualificati alle Atp Finals di Torino, vede Matteo Berrettini e Jannik Sinner rispettivamente al numero 13 e 14. Novak Djokovic, che al momento occupa la 15esima posizione, ha già la sicurezza di prendere parte alle Nitto Atp Finals poichè vincitore di Wimbledon e, con tutta probabilità, nella top 20 della classifica dell’anno solare. Al netto del serbo, quindi, gli azzurri devono fare la corsa sul numero 7, che in questo momento è Felix Auger-Aliassime con 2.860 punti.

Berrettini e Sinner hanno 2.225 e 2.220 punti, la distanza è notevole ma non certo incolmabile. Non sarà facile, questo è certo. Gli azzurri dovranno giocare molto bene in questi 2 ultimi mesi di circuito, su una superficie molto amata da entrambi, per assicurarsi un posto nei “magnifici otto”.

Alcaraz e Nadal già a Torino per la matematica

I già qualificati sono Carlos Alcaraz e Rafa Nadal. Anche Novak Djokovic avrebbe già il biglietto per Torino, dando per scontato che resti nei 20 della race. Il biglietto per Torino lo hanno praticamente anche Casper Ruud e Stefanos Tsitsipas. Daniil Medvedev è in caduta libera, ma dovrebbe comunque difendere i quasi 800 punti di vantaggio su Hurcacz. Andrey Rublev dovrà raccogliere qualche buon risultato nel Master 1000 di Shanghai e magari nel torneo di casa a Mosca per avere la matematica. Da Felix Auger-Aliassime sono tutti avversari di Berrettini e Sinner.

Gli avversari degli azzurri

Se togliamo Alexander Zverev, attualmente al n.8 e il cui rientro è stato di nuovo posticipato, i principali avversari da qui a Parigi Bercy saranno: Hubert Hurcacz, già presente a Torino nel 2021 e molto a suo agio sul cemento indoor, superficie su cui si giocheranno il 90% dei tornei da qui a fine anno. Taylor Fritz, anche lui molto forte sul cemento indoor e vincitore del 1000 di Indian Wells, ma che ultimamente ha collezionato parecchie sconfitte al primo turno, la più clamorosa quella degli UsOpen contro una WC locale; Pablo Carreno-Busta, che sa adattarsi bene a ogni superficie e che fa della continuità di risultati il suo punto forte; e infine Cameron Norrie, nell’anno migliore della carriera, dopo essere entrato nei 20 l’anno scorso, sembra aver fatto un altro passo avanti.

La situazione aggiornata della race. Grassetto —> al momento qualificato

  1. Carlos Alcaraz*   6.460 (già qualificato)

2. Rafael Nadal*   5.810 (già qualificato)

3. Casper Ruud   4.885 

4. Stefanos Tsitsipas   4.630

5. Daniil Medvedev   3.375  

6. Andrey Rublev   3.055

7. Felix Auger Aliassime   2.860

8. Alexander Zverev    2.700

9. Hubert Hurcacz    2.635

10. Taylor Fritz    2.385

11. Cameron Norrie    2.320

12. Pablo Carreno Busta    2.270

13. Matteo Berrettini    2.225

14. Jannik Sinner     2.220

15. Novak Djokovic    1.970 (qualificato se nei primi 20)

Ultime notizie