giovedì, 29 Settembre 2022

Roma, pistola in faccia ai poliziotti durante la fuga dopo la rapina: 46enne finisce ai domiciliari

Questa mattina a Roma, quartiere Prenestino, un 46enne italiano è stato posto agli arresti domiciliari da parte della Polizia. L'uomo, insieme a due complici, avrebbe rapinato un magazzino di vestiti.

Da non perdere

Questa mattina a Roma nel quartiere Prenestino, la Polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip del Tribunale di Roma, nei confronti di un 46enne italiano accusato di rapina impropria aggravata. Le indagini erano partite dopo il ritrovamento di un furgoncino abbandonato in via dell’Omo, nelle vicinanze di un magazzino di vestiti, dove in precedenza era stato commesso un furto.

L’arresto

Il furgoncino si è scoperto fosse stato abbandonato da tre uomini, che in precedenza avevano dato vita a un breve inseguimento con le Guardie Giurate, recatesi nel frattempo sul posto. I malviventi, una volta scesi dal mezzo, hanno minacciato con una pistola le Forze dell’Ordine, per poi scappare attraverso i campi. Ciò nonostante non è bastato a farla franca. Gli agenti, attraverso tabulati telefonici e indizi rinvenuti nel furgoncino, sono riusciti a risalire a uno dei tre sospettati, notificando l’ordinanza di custodia cautelare per l’uomo, con arresti domiciliari e braccialetto elettronico.

Ultime notizie