martedì, 27 Settembre 2022

Politiche 2022, Rita Dalla Chiesa candidata alla Camera con Forza Italia: Rai rimanda l’uscita della fiction sul padre

La Rai ha deciso di far slittare la messa in onda della fiction sul generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, prevista per l'11 settembre, per la decisione della figlia Rita di candidarsi con Forza Italia alle prossime elezioni del 25 settembre. Pioggia di critiche sui social.

Da non perdere

“Lo trovo profondamente ingiusto sia per la memoria di mio padre che per la mia professione”. È con queste parole che Rita Dalla Chiesa commenta la decisione della Rai di far slittare la fiction sulla storia del padre. La conduttrice ha deciso di candidarsi alle elezioni politiche del prossimo 25 settembre con Forza Italia e la conseguenza è stata la scelta della Rai di rimandare la messa in onda, prevista per l’11 settembre, della serie sul generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso a Palermo il 3 settembre 1982. Rita Dalla Chiesa ha espresso tutta la sua indignazione e il suo rammarico a Controcorrente, su Rete 4: “Mi dispiace per tutti i Carabinieri che l’aspettavano, per gli appuntamenti per i 40 anni dalla morte di papà, come quella alla Scuola Allievi Ufficiali con il presidente Mattarella. Mi ha fatto sentire in colpa, mi sento colpevole, mi sento a disagio, ogni cosa è buona per attaccarmi in base a mio padre”.

Le critiche sui social

Per la decisione della conduttrice di candidarsi alla Camera con Forza Italia, sui social piovono le critiche. “Il Generale si starà rivoltando nella tomba”, commenta qualcuno su Twitter; “Figlia del generale Dalla Chiesa ucciso dalla mafia candidata con Forza Italia”, scrivono altri. Non mancano ovviamente le polemiche: “Non so come funzioni la par condicio, ma a inizio settembre la Rai rimanderà la fiction sul generale Dalla Chiesa per il 40ennale dalla morte – si legge in un tweet -. Rita Dalla Chiesa, seppur non presente direttamente, sarà rappresentata da un’attrice. Essendo candidata, mi chiedo se creerà problemi”. Nel marasma generale provocato da questa scelta, sono davvero poche le persone che si congratulano con lei per la candidatura.

Ultime notizie