martedì, 16 Agosto 2022

Emergenza incendi, priomane beccato con l’accedino in mano: Vigili del Fuoco evitano il peggio

Stava dando fuoco alla vegetazione con un accendino, è scappato in auto, ma è stato subito fermato. Non è escluso che possa essere lo stesso responsabile dei precedenti incendi che nei giorni scorsi hanno devastato l'Umbria.

Da non perdere

Un 30enne è stato colto in flagranza mentre era intento ad appiccare un incendio in una zona boschiva nel Comune di Spoleto. I Carabinieri Forestali l’hanno sorpreso durante un servizio di prevenzione e repressione degli incendi boschivi nelle località di Uncinano, Morgnano, San Cascinano. L’uomo, che stava dando fuoco alla vegetazione con un accendino, non appena si è accorto della presenza delle Forze dell’Ordine ha tentato la fuga in auto, ma è stato fermato e identificato poco dopo. I Vigili del Fuoco sono intervenuti subito, impedendo all’incendio di espandersi ulteriormente.

Secondo il Corpo Forestale dei Carabinieri, è possibile che l’arrestato sia l’autore dei roghi avvenuti nei giorni scorsi, deturpando diverse zone della macchia. Come dichiarato dall’Arma: “È fondamentale in questo periodo il ruolo svolto dalla specialità forestale dei Carabinieri nella prevenzione e nella repressione del reato di incendio boschivo, ma soprattutto la fattiva collaborazione con i cittadini, che devono segnalare alle Forze dell’Ordine ogni informazione utile” affinché i responsabili possano essere individuati e fermati.

Ultime notizie