sabato, 2 Luglio 2022

Tennis Roland Garros: semifinale con sorpresa, ragazza invade il campo e si incatena alla rete

Una ragazza ha fatto invasione di campo durante la seconda semifinale maschile del Roland Garros fra Ruud e Cilic. La giovane di nome Alizee si è legata alla rete di metà campo con una maglia con sopra una scritta inerente ad una campagna contro il cambiamento climatico di cui lei fa parte. Tutto ciò fra lo stupore del pubblico e degli addetti ai lavori.

Da non perdere

Durante il terzo set della seconda semifinale maschile del Roland Garros, fra Casper Ruud e Marin Cilic, una giovane spettatrice ha fatto invasione di campo. La ragazza si è incatenata alla rete di metà mettendosi in ginocchio. Sulla sua maglia una scritta bizzarra: “We have 1028 day left” cioè mancano 1028 giorni. La ragazza, bloccatasi alle rete probabilmente con un lucchetto ha voluto mandare un messaggio difficile da decifrare subito. Dopo pochi minuti di incredulità le autorità sono scese in campo per liberarla e consentire la ripresa del gioco. Il giudice di sedia ha deciso di mandare i due giocatori negli spogliatoi in attesa che la situazione si risolvesse completamente.

Tutto questo è avvenuto davanti allo stupore generale che si è sollevato per qualche minuto nel centrale del torneo di Parigi, il Philippe-Chatrier. Alla fine, il motivo della strana protesta è stato chiarito: la ragazza ha voluto lanciare un messaggio di sensibilizzazione relativo al problema climatico globale. I 1028 giorni scritti sulla sua maglia indicherebbero un ultimatum entro il quale si dovrà agire sul clima in maniera decisa per scongiurare ripercussioni climatiche gravi che verrebbero proprio alla scadenza di questi giorni. La ragazza in questione ha 22 anni e si chiama Alizee e fa parte di un collettivo che protesta contro il cambiamento climatico. Questo lo si è dedotto dalla scritta in basso sulla t-shirt bianca che rimanda al sito francese: derniererenovation.fr. Nel sito in questione sono state spiegate le ragioni del suo gesto con una frase che recita: “1028 giorni sono ciò che ci resta per determinare il futuro dell’umanità. Meno di tre anni“.

Da evidenziare un’altra citazione della stessa Alizee che ha giustificato con queste parole la sua invasione a nome di tutti coloro che combattono per il clima “Oggi sono appena entrata in campo perché non posso più correre il rischio di non affrontare il cambiamento climatico“.

Per la cronaca, il match è poi terminato con la vittoria di Casper Ruud in quattro set con il punteggio di 3-6, 6-4, 6-2, 6-2. Prima finale a Parigi per il tennista norvegese che domenica affronterà il 13 volte vincitore del torneo Rafael Nadal, che nel match precedente ha avuto la meglio “grazie”, e purtroppo dobbiamo aggiungere, al ritiro di Zverev nel 2° set con il tennista spagnolo avanti 7-6 nel primo parziale. Il tedesco si è dovuto arrendere sul sei pari del secondo per una problema alla caviglia. Per Rafa la possibilità di portarsi a 22 Slam vinti, allungando così su Djokovic, eliminato proprio da Nadal ai quarti; “fermo” a 20. Insomma, con il tennis non ci si annoia mai per davvero, sia per ciò che succede dentro il campo di gioco che, soprattutto oggi, al di là della competizione sportiva.

I migliori auguri ad Alexander Zverev, uscito in lacrime e con le stampelle dal campo, che ancora una volta non riesce a vincere un Grande Slam; cosa che merita per ciò che ha fatto vedere in questi giorni a Parigi, anzi battendo Rafa, in finale sarebbe stato certamente il favorito. Un abbraccio e, alla prossima, Sacha.

Ultime notizie