venerdì, 1 Luglio 2022

Muore bimbo di 20 mesi, i genitori non vanno al funerale: “Nessuno ci ha detto che era morto”

I funerali sono stati organizzati dai servizi sociali che non si sarebbero premurati di avvisare la madre e il padre. Questi ultimi avrebbero saputo delle esequie una settimana dopo, mediante altre fonti.

Da non perdere

Un bambino astigiano di 20 mesi, Mario Domenico, muore per una crisi respiratoria due settimane fa, ma ai suoi funerali non c’è nemmeno l’ombra dei suoi genitori. La coppia, considerata inadatta ad accudirlo dai Servizi sociali del Comune di Asti, non è stata neppure avvertita del decesso del figlioletto. Per il piccolo erano state avviate fin dal momento della sua nascita le pratiche per l’adozione e, dopo un primo periodo in cui era stato accudito da una famiglia affidataria, è stato trasferito in un centro specializzato per curare la malattia congenita da cui era affetto.

Tuttavia, pare che i genitori naturali abbiano continuato a vedere il piccolo, almeno una volta ogni due settimane, finché è stato loro permesso. Una volta revocato il consenso non hanno più avuto notizie del loro bambino. I funerali sono stati organizzati dai Servizi Sociali che non si sarebbero premurati di avvisare la madre e il padre. Questi ultimi avrebbero saputo delle esequie una settimana dopo, mediante altre fonti. “È una storia nata male e finita male. Non ci sono state violazioni giuridiche da parte del Comune di Asti e del tribunale per i minorenni di Torino, ma sul lato umano si poteva fare diversamente“, ha detto a La Repubblica l’avvocato che assiste il padre di Mario Domenico.

Ultime notizie