mercoledì, 29 Giugno 2022

Nuovo Sindacato Carabinieri e Ugl insieme per la sicurezza: “Uniti per una crescita partecipata” – VIDEO

Riforma della Polizia Locale, cyberbullismo, attrezzature in dotazione e libera vendita, aspetto psicologico del post intervento. Tanti i temi in discussione durante il seminario organizzato dal Nuovo Sindacato Carabinieri e l'Ugl. Obiettivo quello di percorrere una strada comune nel nome della sicurezza di tutti.

Da non perdere

Sicurezza degli operatori delle Forze di Polizia, ma anche sicurezza partecipata, realizzata cioè con il coinvolgimento di tutti gli attori della società civile. Il Nuovo Sindacato Carabinieri, il Sindacato Autonomo di Polizia e l’Ugl si sono dati appuntamento a Roma per fare il punto. Tanti i temi sul tavolo, dalla riforma della Polizia Locale, passando per il cyberbullismo, le attrezzature in dotazione e libera vendita, fino all’aspetto psicologico del post intervento. Ugl e Nuovo Sindacato Carabinieri hanno puntato sul concetto della sicurezza partecipata, con il coinvolgimento delle associazioni, del mondo scolastico e delle parti sociali per ridurre le aree di disagio e per ricostruire la fiducia nelle Istituzioni.

La necessità, dunque, è quella di ripartire dal basso; senza la partecipazione di tutti non c’è sicurezza per nessuno. Spazio quindi a tutte quelle iniziative che mirino a stringere ogni forma di collaborazione con la scuola, con le realtà di aggregazione sociale e del mondo dell’associazionismo, con i singoli cittadini, come evidenziato anche da Roberto Di Stefano Segretario Nazionale NSC. Un’idea raccolta subito da Armando Valiani Segretario Regionale Lazio dell’Ugl. D’altronde il sindacato in quanto tale riveste un ruolo cruciale nella crescita sociale del Paese, ben venga quindi la sinergia col Nuovo Sindacato Carabinieri nell’organizzare percorsi di scambio formativi e di divulgazione delle rispettive conoscenze per una crescita partecipata.

Ultime notizie