mercoledì, 25 Maggio 2022

Serie A, la doppietta di Morata trascina la Juventus; colpo salvezza per lo Spezia. Salernitana-Sassuolo termina 2-2

Nel sabato della 29esima giornata di serie A lo Spezia batte il Cagliari 2-0 nello scontro diretto per la salvezza. Salernitana e Sassuolo si fermano sul 2 a 2 mentre la Juventus espugna Marassi con un 3-1 fondamentale per blindare il piazzamento Champions.

Da non perdere

La 29esima giornata di serie A è iniziata oggi alle 15:00 con due partite fondamentali in ottica salvezza. Al Picco lo Spezia si impone 2 a 0 contro il Cagliari, vittoria che permette ai liguri di salire a 29 punti condannando i sardi ad un finale di campionato difficile. Le redini del match sono sempre tra le mani degli uomini di Thiago Motta che al 32′ hanno l’occasione di portarsi in vantaggio grazie ad un calcio di rigore concesso per un fallo di Dalbert ai danni di Erlic ma dagli undici metri Verde si fa ipnotizzare da Cragno. La rete dell’1 a 0 a arriva al 55′ grazie ad un inserimento di Erlic sugli sviluppi di un calcio d’angolo mentre il raddoppio porta la firma di Manaj al 74′: l’attaccante si libera del diretto marcatore con una finta e poi finalizza con un diagonale mancino. Colpo importante per lo Spezia che non trovava la vittoria da fine gennaio contro la Sampdoria.

Goal e spettacolo hanno caratterizzato il match dell’Arechi tra Salernitana e Sassuolo. Le due squadre si sono divise la posta pareggiando 2 a 2. I padroni di casa si portano subito in vantaggio: all’8′ Consigli non trattiene un colpo di testa di Djuric, Bonazzoli si avventa come un rapace sulla palla vagante e mette in rete con facilità. Dopo un approccio di partita superficiale, i neroverdi escono alla distanza e rimontano il risultato; il goal del pareggio lo sigla Scamacca al 20′, bravo ad incornare di testa su cross preciso di Kyriakopoulos mentre ci pensa Traorè a ribaltare il punteggio con una fantastica azione personale con cui si libera di due avversari prima di far partire una conclusione a giro imparabile. La partita per la squadra di Dionisi si complica nella ripresa quando Raspadori si fa espellere in pochi minuti per somma di ammonizioni. L’inferiorità numerica permette ai granata di spingere per raggiungere il pareggio che arriva all’81’ con un colpo di testa di Djuric su assist di Zortea. È il terzo pareggio in quattro partite per la Salernitana di Nicola ma il punto non basta per poter sperare in una miracolosa permanenza in massima serie.

Alle 18:00 la Juventus espugna Marassi battendo la Sampdoria 3 a 1 grazie ad una doppietta di Morata. Per la squadra di Allegri si tratta di una vittoria fondamentale che permette di blindare il quarto posto ed avvicinarsi ancora di più alle prime della classe. Dopo un avvio piatto, la partita cambia al 23′ quando Cuadrado lascia partire un cross rasoterra indirizzato a Kean ma Yoshida devia sfortunatamente nella propria rete nell’intenzione di anticipare l’avversario. Dieci minuti più tardi un altro episodio indirizza il match sui binari bianconeri: Kean resiste alla pressione di Colley, penetra in area ma viene tamponato dal difensore blucerchiato e per l’arbitro è calcio di rigore; dal dischetto Morata trasforma la sua seconda rete consecutiva in due partite. Al 72′ Rabiot colpisce con il braccio un tiro di Candreva e regala ai padroni di casa la possibilità di accorciare le distanze dal dischetto ma l’esterno italiano spreca tutto facendosi ipnotizzare da Szczesny. La rete della Sampdoria arriva comunque all’83’ grazie ad un calcio di punizione di Sabiri deviato in rete da Morata; l’attaccante spagnolo però si fa perdonare qualche minuto più tardi quando di testa, con la complicità di Falcone, segna il goal della sicurezza.

Ultime notizie