mercoledì, 25 Maggio 2022

Ingoia ovuli di cocaina, uno scoppia nello stomaco: deceduto due giorni dopo il rientro in Italia

È morto per overdose di cocaina, provocata dalla rottura di un ovulo nell'apparato digerente. L'uomo era tornato in Italia dal Portogallo due giorni fa.

Da non perdere

Nella mattinata di ieri, martedì 8 marzo 2022, un senegalese di 48 anni è stato trovato morto sul ballatoio di un palazzo a Torino. Dalle prime constatazioni si era ipotizzato omicidio o soffocamento da cibo, ma le cause del decesso sono state chiarite dall’autopsia, eseguita dal medico legale Claudia Rosa su incarico del pm Barbara Badellino della procura torinese. L’uomo, che riportava una ferita da taglio, è morto per la rottura di un ovulo di cocaina che aveva nell’apparato digerente; inoltre avrebbe battuto la testa contro la ringhiera del ballatoio, quando la sera prima si sarebbe sentito male.

Dalle indagini è emerso che il 48enne era rientrato due giorni prima del decesso dal Portogallo, dove abitualmente risiede con passaporto portoghese, e che l’appartamento dove è stato trovato era un appoggio momentaneo, riconducibile ad una donna che non era in casa al momento dell’accaduto. Avrebbe espulso gli ovuli se uno di questi non fosse scoppiato, provocandone la morte.

Ultime notizie