sabato, 28 Maggio 2022

Pavia, treno merci aggancia un passeggino: neonato sbalzato sui binari è gravissimo

Un neonato di due settimane è stato sbalzato dal vagone di un treno merci sui binari della stazione di Pavia. Ricoverato in prognosi riservata per le sue gravissime condizioni al Policlinico San Matteo.

Da non perdere

Un neonato di appena 16 giorni è stato sbalzato dalla sua culla e trascinato dal vagone di un treno merci per circa 20 metri sui binari della stazione ferroviaria di Pavia. Ora il piccolo è ricoverato in gravissime condizioni al Policlinico San Matteo, avendo riportato un trauma cranico, diverse contusioni e la frattura di un arto. L’assurdo incidente è avvenuto il 2 febbraio, qualche minuto prima delle 13.

Secondo le prime ricostruzioni condotte dalla polizia ferroviaria sembrerebbe che il piccolo fosse nel suo passeggino, quando è arrivato un treno merci, partito dalla stazione di Milano e diretto a Genova. Un’appendice della carrozza del convoglio pare si sia maledettamente agganciata proprio alla culletta del bimbo, sbalzandolo fuori per poi farlo cadere sui binari. Nella disgrazia l’unica fortuna è stata il fatto che il pargolo non sia stato fortunatamente poi travolto dal treno. Il neonato, attualmente in prognosi riservata nel nosocomio cittadino, si trovava vicino al padre che, dopo aver portato il figlioletto in ospedale per una visita di controllo, stava per far rientro a Voghera.

Non è chiaro se il drammatico accaduto sia stato dovuto ad un fortuito soffio di vento che ha determinato lo spostamento del passeggino o se invece sia dovuto al fatto che quest’ultimo fosse troppo vicino ai binari, oltre la linea gialla che delimita lo spazio di sicurezza. Gli inquirenti stabiliranno a chi sono da imputare eventuali responsabilità dell’incidente. L’unica cosa certa è che un bimbo che si è appena affacciato in questo mondo si ritrova adesso a dover già lottare con tutte le sue forze per la vita.

Ultime notizie