sabato, 22 Gennaio 2022

Serie A, compravendita calciatori: la Guardia di Finanza notifica a Inter e Lega l’esibizione degli atti

La documentazione acquisita dalle Fiamme gialle riguarda le plusvalenze delle stagioni 2017-2018 e 2018-2019. L'indagine è a carico di ignoti.

Da non perdere

Cedere calciatori del vivaio, relizzando un utile: una plusvalenza, per rientrare nei paletti imposti dal fair play finanziario. Ovvero: conti in ordine, per accedere alle coppe europee.

Il Pubblico Ministero Polizzi e l’aggiunto Romanelli vogliono vederci chiaro riguardo alle vendite dell’Inter, nelle stagioni 2017-2018 e 2018-2019, di Bettella e Carraro all’Atalanta, fruttate 11 milioni e mezzo di plusvalenza; e di Vanheusden allo Standard de Liège, per 11,7 milioni, e Pinamonti al Genoa, per 19,5 milioni. Questi ultimi, in séguito, si sono di nuovo accasati con la Beneamata. Le due cessioni avrebbero creato una plusvalenza del 40,1%.

L’indagine è a carico di ignoti e si riferisce alle presunte alterazioni delle cifre incassate dall’Inter per le suddette vendite. Le quali avrebbero portato nelle casse della società di viale della Liberazione ricavi spropositati, rispetto al reale valore di mercato dei quattro. Al momento la Lega nazionale professionisti, cui si depositano i contratti dei calciatori, e l’Inter hanno mostrato collaborazione. Toccherà alla Procura della Repubblica di Milano accertare i presunti reati ed, eventualmente, chi li avrebbe commessi.

Ultime notizie