sabato, 22 Gennaio 2022

Editoria, +25% copie vendute nel 2021 rispetto al 2020

Il report è il risultato delle stime dell'Ufficio Studi dell'Associazione Italiana Editori su dati NielsenIQ. Buone notizie, quindi, per la carta stampata.

Da non perdere

Buone notizie per la carta stampata: nei primi 11 mesi del 2021 è stato venduto il 25% in più di libri rispetto all’anno precedente e per la fine dell’anno si stima ancora una crescita tra il 16,3% e il 12,6%, per l’editoria di varia: dai romanzi e i saggi fino ai fumetti, venduti nelle librerie e nella grande distribuzione.

Il report è stato possibile grazie alle stime dell’Ufficio Studi dell’Associazione Italiana Editori su dati NielsenIQ, presentate online oggi, 2 dicembre, in un’anteprima del programma professionale di Più libri più liberi, la Fiera nazionale della Piccola e Media Editoria di Aie, alla Nuvola di Roma dal 4 all’8 dicembre. Secondo l’indagine, nel periodo dal 4 gennaio all’11 novembre 2021, le vendite a prezzo di copertina sono state pari a 1.356 milioni di euro, in crescita del 22% rispetto al 2020 e del 15% rispetto al 2019. Per quanto riguarda le copie, si tratta di 92 milioni di libri, in crescita del 25%, ovvero 1/4 in più rispetto al 2020, e del 17% rispetto al 2019. Scende il prezzo di copertina dei libri venduti, pari a 14,67 euro, in calo del 2,4% rispetto al 2020 e dell’1,7% rispetto al 2019.

Ultime notizie