martedì, 25 Gennaio 2022

Consiglio di Stato respinge ricorso: i sanitari non possono rifiutare il vaccino

Il personale sanitario "per legge e per giuramento di Ippocrate è tenuto ad adoperarsi per curare i malati, e giammai per creare o aggravare il pericolo di contagio" dice il Consiglio di Stato.

Da non perdere

Il personale sanitario italiano “per legge e ancor prima per il giuramento di Ippocrate è tenuto in ogni modo ad adoperarsi per curare i malati, e giammai per creare o aggravare il pericolo di contagio del paziente con cui nell’esercizio della attività professionale entri in diretto contatto“: questo uno dei passaggi del decreto tramite il quale, il Coniglio di Stato, ha respinto il ricorso di un medico abruzzese in causa per la sospensione a seguito del suo rifiuto di vaccinarsi. Il rifiuto è stato motivato “sulla base di dubbi scientifici certo non dimostrati“.

Ultime notizie