giovedì, 9 Dicembre 2021

Covid Regno Unito, nuova variante: “Più contagiosa, meno sintomatica”

La nuova variante Delta, tecnicamente rinominata "AY.4.2" è più trasmissibile ma ci sono anche aspetti meno negativi, infatti sembrerebbe meno sintomatica.

Da non perdere

Nel Regno Unito prende piede una nuova variante Delta, tecnicamente rinominata “AY.4.2”. Rilevata per la prima volta alcuni mesi fa, attualmente rappresenta sempre più casi di Coronavirus, in particolare il 12% dei nuovi casi di Covid oltremanica e si espande sempre più. È più trasmissibile ma ci sono anche aspetti meno negativi; i vaccini sembrano funzionare molto bene anche contro quest’ultima variante. I numeri in aumento della nuova variante AY.4.2 permettono però di analizzarla e conoscerla più a fondo, perché ci sono più dati a disposizione.

È importante dire che la AY.4.2 sembra più contagiosa persino della Delta: il tasso di infezione in Inghilterra è salito infatti dall’1,57% all’1,72% nelle ultime settimane e altri studi avevano suggerito che la nuova variante fosse del 10-15% più trasmissibile. Ciò è un problema soprattutto per gli anziani e i più fragili, maggiormente esposti alle conseguenze del Covid, soprattutto in una stagione come l’inverno in cui, oltre a stare di più al chiuso, anche a causa di altri virus e raffreddamenti vari si tossisce molto di più. Inoltre però, c’è da dire che, nonostante sia più contagiosa, la variante AY.4.2 sembra meno sintomatica del ceppo Delta originario. Sulle 100mila persone prese in considerazione dallo studio, il 33% degli infetti da AY.4.2 ha sofferto dei classici sintomi da Covid o peggio è finito in ospedale, contro il 46% di quanto avviene con la variante Delta “classica”. Insomma, seppur più trasmissibile, la AY.4.2 sembrerebbe leggermente più blanda del ceppo madre. Ovviamente, anche contro la nuova variante sono fondamentali i vaccini, che dai primi studi sembrano funzionare molto bene anche con quest’ultima variante che si sta espandendo in Inghilterra.

Ultime notizie