domenica, 5 Dicembre 2021

Draghi incontra i ministri per fare il punto su legge di bilancio

L'assegno mensile scenderà dopo il rifiuto di una proposta di lavoro. Aumento dell'importo per le famiglie numerose, scompare la soglia di 60 anni per il pensionamento anticipato con opzione donna

Da non perdere

Draghi e i ministri Orlando, Patuanelli e Brunetta, si sono incontrati per fare il punto su alcuni aspetti della manovra e apportare alcuni modifiche. Come quella sul reddito di cittadinanza: l’assegno mensile scenderà dopo il primo rifiuto di una proposta congrua di lavoro da parte del beneficiario. “Noi puntiamo a ricollocare tutte le persone che hanno accesso al reddito di cittadinanza”, ha detto Patuanelli.

Tra le proposte di miglioramento presentate dal Comitato di valutazione, c’è anche quella di alzare l’importo per le famiglie numerose, abbassandolo ai single includendo più stranieri, differenziando il contributo per l’affitto, rimodulando il requisito del patrimonio mobiliare.

L’altra novità arriva in campo previdenziale. Scompare l’innalzamento pensato inizialmente a 60 anni per il pensionamento anticipato con opzione donna. Rimangono quindi i parametri attuali con 58 anni di età per le lavoratrici dipendenti e 59 per le autonome. Per l’anticipo pensionistico, oltre al requisito anagrafico sono necessari anche 35 anni di contributi. ­

Ultime notizie